In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

I numeri della vergogna

Si discute tanto di "autovelox solo per fare cassa", ma le rilevazioni mettono a nudo l'incoscienza dei singoli

1 minuto di lettura

SANTA MARIA DI SALA. Non hanno nome e cognome, nemmeno un numero di targa: i rilevatori hanno evidenziato solamente la loro velocità folle. Ma ci sono, passano spesso, quasi tutti i giorni e non solo di notte. Attenti ai pazzi dunque, in auto e in moto.

Il 14 febbraio un missile in via Noalese a Caselle, in pieno giorno, alle 12.59, ha fatto registrare 193 chilometri orari. Il 19 febbraio, di domenica sera, alle 20.46, stesso punto: 191 all’ora e 190 chilometri orari spaccati ha fatto registrare un altro incosciente alle 21.44 del 13 febbraio. In venti, in appena 7 giorni, sono passati superando i 180 orari, con picchi sconsiderati (200, 221, 223 orari) nelle ore notturne.

In via Caltana, una delle strade del Salese con più croci, la storia non cambia: in quattri giorni in 20 hanno sforato il tetto dei 145 orari. E il rilevatore era piazzato a due passi dall’asilo, a poche centinaia di metri dal semaforo del centro. (f.d.g.)

I commenti dei lettori