In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Valzer di negozi in piazza aprono locali e ristoranti

Si modifica la geografia dello shopping, novità in via Palazzo e in viale Garibaldi Chiude Calpierre, in arrivo un nuovo giapponese. Yogurteria al centro Le Barche

di Marta Artico
2 minuti di lettura

Con la primavera si modifica anche la geografia dello shopping cittadino, specialmente del centro: chi ci prova e si lancia in una nuova avventura e chi, invece, è costretto a chiudere l’attività oppure ottimizzare facendo economia degli spazi.

Via Palazzo e viale Garibaldi. Wind of Change per dirla con gli Scorpions, nella via appena fuori piazza Ferretto, dove pian piano le vetrine vuote si stanno riempiendo. Negli ultimi mesi sono state aperte diverse attività, che hanno vivacizzato e rivitalizzato la strada: un negozio di occhiali, un’osteria, prima ancora una fioreria e una pasticceria. Ultimo in ordine di tempo, ha aperto sabato “Epilate”, negozio specializzato in depilazione definitiva con tecniche all’avanguardia, trattamenti per la pelle e soft ringiovanimento. In viale Garibaldi, dove un tempo si trovava il “City”, riscuote grande successo “Brunch”: la domenica mattina per mangiare un buon pancake, si deve fare la coda o prenotare un tavolo. Al posto dell’antica trattoria “Ai Tigli” alla fine del viale verso via Palazzo, ha aperto da qualche settimana l’osteria “La Lisca”: all’interno è possibile cenare, mangiare un cicheto e scegliere dal banco che propone una lunga lista di specialità nostrane (baccalà, “folpetti”, polpettine, e chi più ne ha più ne metta), ovviamente di pesce. Da provare anche i vini della cantina.

Valzer di negozi in piazza. Così come annunciato sotto Natale, Giuseppe Vedovato, titolare di otto negozi che gravitano su piazza Ferretto, ha iniziato l’ottimizzazione delle attività. Il grande edificio che attornia piazzetta da Re, dove si trovano Kultus, Inox, 100% Fat free, è orfano degli storici negozi. Delle otto boutique quattro chiuderanno e i marchi saranno concentrati. Rimarrà dove si trova la storica Macelleria, aperta nel 1976. L’altro grande negozio, Fresbee, verrà ristrutturato, rimesso a nuovo e accoglierà anche i brand e le marche delle boutique che chiudono. Tra gli altri, ad abbassare le serrande anche “Indigoblue”, che darà il nome al nuovo multimarca. Ottomarzo che ha chiuso in via Battisti, ha trovato posto in piazza, a fianco a Callegaro Gioielli. Rimane al suo posto V&V, l’outlet della Macelleria in via Calle del Sale. In piazza Ferretto ha chiuso anche Calpierre, uno dei più rinomati negozi di scarpe di piazza Ferretto. La boutique ha abbassato le serrande terminate le svendite, a fine febbraio e non riaprirà.

Centro Le Barche. Al posto dell’erboristeria, che da qualche tempo ha chiuso, al secondo piano del Centro Le Barche ha aperto un goloso take away, con doppia possibilità: fermarsi a prendere invoglianti crepes, oppure ghiotti yogurt. Le crepe si possono provare salate, ma anche dolci, con il succo d’acero piuttosto che con le marmellate e la nutella, lo jogurt, invece, con tutte le granelle e i gusti più vari. La catena è Yo-Yogurt, e ha inaugurato proprio in queste ore: si può fare colazione, merenda, pranzo o spuntino, il responsabile è Pietro Deiana.

Via Allegri. Ad agosto nello stabile aveva chiuso Pool&Beer, lasciando un grande buco vuoto viste le dimensioni del negozio. Da qualche giorno in una parte del grande spazio ha aperto GrandVision, retailer internazionale nel settore dell'ottica, famoso per la pubblicità di Mara Maionchi. Boom di occhiali, visto che in quest’ultimo periodo ne hanno aperti diversi. A fianco c’è ancora spazio per un ulteriore negozio. La vetrina recita “Work in progress” e stando ai rumors potrebbe aprire Pandora.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori