Don Achille salva gli alberi del patronato

CAVARZERE. «Per amor di Dio, non tagliate quegli alberi». Non sappiamo se don Achille De Benetti, parroco di San Mauro, abbia detto esattamente queste parole, ma il suo intervento, di sicuro, ha...

CAVARZERE. «Per amor di Dio, non tagliate quegli alberi». Non sappiamo se don Achille De Benetti, parroco di San Mauro, abbia detto esattamente queste parole, ma il suo intervento, di sicuro, ha scongiurato il taglio degli alberi. La cosa stava avvenendo, alcuni giorni fa, nel patronato all’interno del Centro Bakhita, più esattamente nel cortile che si affaccia su via Aldo Moro.

Lì si trovano una decina di pini marittimi di grandi dimensioni che qualcuno (uno dei religiosi che gestiscono il patronato, si dice) aveva ritenuto pericolosi per i ragazzini che frequentano la struttura e, invece di pensare a una potatura selettiva o a un altro sistema di messa in sicurezza, erano partite le seghe elettriche per eliminare, si potrebbe dire, il pericolo alla radice.

Ma qualcuno dei frequentatori del posto se n’è accorto e si è posto qualche domanda. «Possibile che in un luogo che vuole educare i più giovani, anche al rispetto del prossimo e dell’ambiente, si scelga la soluzione più “facile” per risolvere il problema?».

Così alla riflessione è seguita la segnalazione al parroco, don Achille, appunto, la cui autorità ha messo fine all’abbattimento, in attesa di soluzioni più “etiche”. E se, sul fronte religioso si ravvisa questo segnale di sensibilità per l’ambiente, qualcosa si muove anche sul fronte laico. In via Spalato, infatti, sono in corso di piantumazione nuovi alberi, dopo che quelli messi a dimora l’anno scorso, per sostituire gli storici platani sacrificati alla pista ciclabile, sono miseramente morti nel giro di alcune settimane. Del resto il contratto d’appalto prevedeva esplicitamente la garanzia di attecchimento per le nuove essenze arboree e, quindi, la sostituzione delle piante dovrebbe essere a costo zero per l’amministrazione comunale. (d.deg.)

Video del giorno

Maxi rissa a Savona nel cuore della movida: il degrado della Vecchia Darsena

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi