In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

«È legittimo l’ampliamento del camping»

CAVALLINO. «Siamo convinti che le procedure dell’accordo pubblico privato siano corrette e resisteremo a qualsiasi ricorso». Risponde così il sindaco Roberta Nesto alle dichiarazioni delle...

1 minuto di lettura

CAVALLINO. «Siamo convinti che le procedure dell’accordo pubblico privato siano corrette e resisteremo a qualsiasi ricorso». Risponde così il sindaco Roberta Nesto alle dichiarazioni delle opposizioni sull’accordo pubblico privato per l’ampliamento del camping Marina di Venezia che è stato approvato con i soli voti della maggioranza. «Prima del consiglio comunale», spiega il sindaco, «avevamo fatto analizzare tutte le osservazioni giunte e i nostri tecnici avevano eseguito le verifiche del caso come previsto dalla legge, valutando anche la Vinca e non individuando alcun riscontro negativo a livello ambientale e per questo siamo certi della correttezza nel procedimento adottato».

«Per il privato», puntualizza, «il beneficio è minore rispetto a quello pubblico in quanto il Marina di Venezia realizzerà 150 piazzole nell’area in concessione e di contro si impegna a realizzare opere di viabilità con un beneficio per tutta la comunità anche perché l’accordo creerà nuovi posti di lavoro. Un progetto importante di messa in sicurezza e di gestione dei flussi di via Montello e via Hermada per i residenti e di tutti gli ospiti del litorale, non solo di quelli del campeggio. Ma anche perché consente agli ospiti di uscire dalla struttura in sicurezza e raggiungere altri luoghi. Una risorsa, quella del turismo, che se ci impegniamo a riversare anche al di fuori delle strutture porta benefici economici a tutto il territorio». (f.ma.)

I commenti dei lettori