In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Ancora nessuna notizia di Cristina

Le ricerche della donna scomparsa estese anche a Padova e Mestre

1 minuto di lettura

CAMPAGNA LUPIA. Sono riprese, ma si sono rivelate ancora infruttuose, le ricerche di Cristina Zabeo (nella foto), la donna di 52 anni cuoca all’aeroporto Marco Polo di Tessera che non da più notizie di sé. Le indagini, che da qualche giorno si sono concentrate con sommozzatori e vigili del fuoco lungo il Naviglio del Brenta, ora si sono allargate alla zona del Padovano e nell’area di Mestre dove lavorava. A Dolo dove è stata ritrovata la Micra Nissan, parcheggiata chiusa a chiave senza alcun documento dentro, a ridosso del Ponte del Vaso, sono continuati i controlli dei vigili del fuoco anche ieri.

La donna che viveva sola dopo la separazione dal marito, in un appartamento di via Menin a Campagna Lupia a ridosso della caserma dei carabinieri, non dà più notizie dallo scorso 8 gennaio. Al nostro giornale si sono appellati l’ex marito Paolo Bordon e figli Alessio e Sara che hanno invitato la donna a farsi viva, quel che basta insomma per far capire di non essere in pericolo. Dall’8 gennaio Cristina Zabeo aveva preso un periodo di ferie. I famigliari hanno dato l’allarme quando hanno saputo che lunedì 16 gennaio non era rientrata al lavoro, e dal lavoro hanno chiesto se c’erano notizie di lei. Martedì 17 gennaio i figli e l’ex marito che risiedono a Campolongo in via della Resistenza 5 sono andati dai carabinieri e hanno sporto denuncia per scomparsa.

I famigliari sono convinti che Cristina Zabeo non sia morta ma si sia allontanata di casa volontariamente. Le ricerche continueranno anche domani. I carabinieri di Campagna Lupia hanno sentito anche le testimonianze dei vicini di casa.(a.ab.)

I commenti dei lettori