In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Dolo, non si trova la donna scomparsa

Ancora senza esito le ricerche lungo il Naviglio Brenta della cinquantaduenne

Giacomo Piran
1 minuto di lettura
Le ricerche della donna  

DOLO. Sono proseguite senza esito per tutta la giornata di sabato le ricerche di Cristina Zabeo, 52 anni residente a Campagna Lupia. La donna, che vive da sola e lavora a Tessera, si sarebbe allontanata da casa l’8 gennaio ed a segnalare la sua assenza sarebbero stati mercoledì scorso i colleghi di lavoro che non l’hanno vista rientrare dopo un periodo di ferie.

Le ricerche scattate immediatamente da parte dei Carabinieri e dei Vigili del fuoco avevano portato al ritrovamento dell’auto della donna, una Nissan Micra, che era stata parcheggiata nel posteggio dell’ex pista di pattinaggio in via Fondamenta nell’Isola Bassa a Dolo a due passi dal Naviglio Brenta. Anche i controlli svolti sul cellulare della donna hanno rivelato che il telefono aveva agganciato un ripetitore nella zona di Dolo. Per questo da venerdì pomeriggio sono iniziate le ispezioni degli argini e del fondale del Naviglio Brenta alla ricerca di un elemento o di un oggetto che potesse indicare il passaggio della donna. Nella zona delle chiuse di Dolo, anche sabato sono intervenuti nuovamente i sommozzatori e i vigili del fuoco che hanno perlustrato un lungo tratto di Naviglio Brenta a bordo di un gommone. Il lavoro di ricerca non è stato semplice dato che i sommozzatori hanno dovuto rompere la spessa lastra di ghiaccio presente nel canale. Per agevolare il lavoro di ricerca, i tecnici di Sistemi Territoriali si sono attivati bloccando le chiuse sul Naviglio Brenta a Stra con la conseguente diminuzione del livello dell’acqua nel canale.

È intervenuto anche l’elicottero dei vigili del fuoco che ha sorvolato varie zone della Riviera comprese le valli della Laguna nella zona di Campagna Lupia. Nel frattempo i carabinieri stanno sentendo i familiari, amici e colleghi di lavoro per raccogliere informazioni utili alle indagini. Sul posto ieri mattina sono giunti anche alcuni volontari della Protezione civile di Dolo che, su indicazione di Carabinieri e dei Vigili del Fuoco, hanno controllato alcuni argini dei canali e dei campi della zona.

I commenti dei lettori