Terremoto, nucleo di volontari veneziani verso l'Abruzzo

Venezia. Una trentina di uomini della protezione civile lagunare sta raggiungendo le zone colpite dal sisma e dalla tempesta di neve per liberare le strade

LIDO DI VENEZIA. Sono complessivamente 29 i volontari della Protezione civile del Comune di Venezia in partenza in queste ore verso l’Abruzzo, per dare soccorso alla popolazione locale, che deve fare i conti con gli effetti delle abbondanti nevicate dei giorni scorsi abbinati alle nuove forti scosse di terremoto avvenute mercoledì.
 
I primi 22 volontari, appartenenti alle sezioni di Venezia terraferma, Marghera, Venezia, Pellestrina-San Pietro in Volta e Lido, sono partiti, a bordo di sei mezzi, nel primo pomeriggio. Domani sarà la volta di altri sette operatori, appartenenti alla sezione di Venezia terraferma.
 
I volontari, daranno il loro contributo nell'opera di sgombero della neve dalle principali vie di comunicazione e di ripristino degli accessi agli edifici pubblici, per consentire che la macchina organizzativa dei soccorsi diventi più veloce ed efficiente.
 
Il lavoro dei volontari durerà circa una settimana: il loro rientro infatti programmato, salvo imprevisti, per sabato 28 gennaio.
Video del giorno

Isole Faroe, 1500 delfini uccisi sulla riva: un massacro senza precedenti

Insalata di pollo con mele, rucola e spinacini

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi