Addio a Sara Campesan, l'anima artistica di Mestre

Si è spenta una tra le più importanti figure italiane della grafica. Nel 1978 aveva fondato il gruppo 8+1. I funerali giovedì 22 in duomo

MESTRE. È mancata nella notte Sara Campesan, artista tra le più importanti dell'arte grafica e dell'optical art in Italia. Avrebbe compiuto 92 anni il 27 dicembre. Ma l'età per lei era solo un dato anagrafico: l'intelligenza, l'entusiasmo, la gioia di scoprire e presentare un giovane artista e ospitarlo in quella che per anni è stata la sua galleria, Verifica 8+1 in via Mazzini a Mestre, ne facevano un'eterna ragazza.
 
 Nata nel 1924 a Mestre, diplomata all'Accademia di Belle Arti di Venezia, ha iniziato l'attività artistica nel '51. Ha lavorato anche con Bruno Munari. Nel 1978 è stata socia fondatrice del centro Verifica 8+1 a Mestre, chiuso alcuni anni fa, che nei decenni ha ospitato artisti della ricerca grafica, geometrica e concettuale in Italia, con occhio di riguardo ai giovani. Nel 2002 il catalogo "Sara Campesan - Abissi e trasparenze". Numerosi i suoi libri. Nel 2010 da Campanotto ha pubblicato "Come un diario", il racconto ironico e poetico della sua vita.
L’addio si terrà giovedì 22 alle 11 in duomo San Lorenzo a Mestre.

Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi