Tre famiglie a Valli: «Ci hanno narcotizzati e derubati»

La zona dei furti a Valli di Chioggia

Tre furti nella stessa notte. I ladri si sono intrufolati e hanno svaligiato le case. Nel bottino gioielli, contanti e cibo

VALLI. Vanno a dormire e si risvegliano con la casa svaligiata.

Brutta avventura per tre famiglie di Valli, nella zona dei Piovini, che domenica notte sono state prima narcotizzate con lo spray e poi ripulite dai ladri che hanno agito indisturbati proprio dove dormivano. Nel bottino contanti, gioielli, oro e perfino del cibo.

Nella stessa notte, o in quella precedente, i ladri hanno tentato di entrare anche in altre villette in via Val di Rose, senza riuscire a portare a termine il piano.

In tutti gli episodi la tecnica è sempre stata la medesima, facendo immaginare che gli autori siano gli stessi.

I ladri forano il vetro di una finestra al piano terra e riescono ad aprire la maniglia in modo da non far rumore. Poi si introducono in casa e spruzzano uno spray narcotizzante che impedisce alle persone di svegliarsi per un bel po’.

«Erano le 3.15 di domenica notte quando ci siamo risvegliati con la casa sottosopra» racconta D. Z. che abita assieme alla madre dopo il ponte che porta ai Piovini, «avevamo i cassetti svuotati accanto al letto. Un disastro, roba ovunque. Per fortuna non ci siamo svegliate. Se penso a quale spavento avrebbe preso mia madre... Si sono portati via tutti i contanti».

La zona dei furti a Valli di Chioggia

Nella stessa notte sono stati svaligiate altre due abitazioni, una sopra l’altra, della stessa zona. In quella sotto abita la suocera, sopra il figlio con la moglie. Stessa tecnica. I ladri si sono introdotti da una finestra e raggiungendo entrambe le abitazioni che condividono una porta interna. I malviventi hanno rovistato dappertutto. Si sono portati via oro, gioielli e tutti i contanti, persino le monetine dentro i portafogli. Sono stati anche in cucina, hanno aperto il frigorifero e si sono portati via tutti gli yogurt. Poi hanno trovato le chiavi delle automobili, le hanno aperte e hanno preso tutto ciò di valore che vi erano all’interno. Anche in questo caso, per fortuna, le due famiglie non si sono svegliate. Quando hanno aperto gli occhi si sentivano intontite, come se avessero dormito giorni e giorni di fila.

«Con tutta probabilità ci hanno spruzzato qualche sostanza narcotizzante», spiega una delle vittime, «un gas che ci ha fatto dormire profondamente. Non hanno fatto grossi danni, solo un gran disordine, con quello che si sente in giro mi ritengo anche fortunata. Abbiamo chiamato i carabinieri che sono arrivati subito e hanno pattugliato la zona». Le due villette assalite non avevano l’allarme, né sistemi di sorveglianza. Nella stessa notte o in quella precedente, i ladri hanno tentato di scassinare anche altre villette in via Val di Rose. Lunedì il proprietario di una villetta si è accorto di un piccolo foro vicino alla finestra del piano terra e di un palo di ferro sradicato e storto, probabilmente nel tentativo di usarlo per aprire la finestra.

Entrambe le prove non sono andate a segno e i ladri hanno desistito.

 

 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Parolacce, gaffe, piazzate: ecco tutti gli show di Massimo Ferrero

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi