In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Garage a fuoco due volte, arrestato

Portogruaro. Conclusa l’indagine sui roghi del 9 ottobre: il movente la gelosia

1 minuto di lettura

PORTOGRUARO. È stato arrestato il 33enne S.M., l’uomo denunciato pochi giorni fa in merito alla torbida vicenda dei due incendi divampati a distanza di tre ore l’uno dall’altro nel garage del condominio San Giacomo posto tra via Croce Rossa e via Basilicata, in una delle zone più difficili della città del Lemene. Il provvedimento lo ha disposto la Procura di Pordenone, valutando attentamente lo scrupoloso lavoro compiuto dei carabinieri della stazione portogruarese guidati dal luogotenente Corrado Mezzavilla. Il soggetto è stato ritenuto troppo pericoloso e in grado evidentemente di tornare di nuovo in azione.

Il 33enne, che abita poco distante dal luogo degli incendi, è stato accompagnato nel carcere di Pordenone. Qui al Castello si trova rinchiuso da un paio di giorni ed è a disposizione dell’autorità giudiziaria della città del Noncello, che sta valutando il da farsi in vista della celebrazione del processo a suo carico.

Quella mattina, il 9 ottobre scorso , sono stati notevoli i disagi. Molti sono dovuti uscire dalle proprie abitazioni perché c’era il concreto rischio che le fiamme coinvolgessero le automobili parcheggiate. Era stato preso di mira, in particolare, il garage appartenente a una famiglia del luogo. Secondo le indagini sarebbe emerso che il 33enne si era invaghito di una donna sposata e che l’incendio sarebbe stato appiccato per ripicca o per gelosia. In merito sarà il processo a stabilire effettivamente il movente che ha spinto l’uomo ad appiccare i due incendi. I danni procurati al garage sono stati valutati in alcune migliaia di euro, e i disagi sono ancora oggi molteplici per le famiglie che hanno lì i loro spazi. I due incendi erano stati domati, affrontando un notevole rischio, da parte dei vigili del fuoco del distaccamento di Portogruaro. Dopo il secondo rogo una densa coltre di fumo si è alzata raggiungendo i 10 metri d’altezza. (r.p.)

I commenti dei lettori