In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

«Temo che Florina sia stata uccisa»

Il legale della famiglia chiede di far acquisire i tabulati del cellulare della ragazza

1 minuto di lettura

PIANIGA. «Il caso della scomparsa di Florina Simion (nella foto) è probabilmente un caso di omicidio volontario, per questo è importante arrivare all’acquisizione dei tabulati telefonici della ragazza. Da questi sarà possibile ricostruirne gli ultimi spostamenti e venire a capo di un caso angosciante per una famiglia intera». A dirlo è l’avvocato Stefano Tigani. Sono passati in infatti quasi otto mesi e di Florina Simion la giovane di Cazzago di Pianiga sparita nel nulla non c’è alcuna traccia.

I genitori sono disperati e chiedono che venga fatta luce su un caso tra i più misteriosi degli ultimi anni in provincia di Venezia. La famiglia infatti è convinta che a Florina sia capitato qualcosa di brutto, che qualcuno le abbia fatto del male e l’abbia fatta sparire.

I legali fanno capire che si poteva affrontare il caso in maniera diversa. La giovane infatti è scomparsa dalla sua casa di via Ariosto da febbraio. Dai controlli fatti dalle forze dell’ordine, è emerso come il cellulare della ragazza sia stato spento già due ore dopo la scomparsa. In più il corpo non è stato trovato, e anche l’allontanamento volontario non sembra un’ipotesi credibile e praticabile, visto che Florina aveva lasciato a casa i documenti e i farmaci che doveva assumere regolarmente, cioè delle pastiglie per curare l’epilessia.

Florina aveva avuto problemi di dipendenza nel passato, ma con il tempo e l’aiuto dei famigliari e del Comune li aveva superati. «C’è da chiedersi», spiega l’ avvocato Tigani, «cosa si può e si doveva fare per venire a capo di questo mistero. È stato aperto un fascicolo senza ipotesi di reato, cioè per allontanamento volontario: in questo modo finora non si è riusciti ad avere, da parte della famiglia, i tabulati dei cellulari dalla compagnia telefonica di cui era cliente Fiorina. Con un incarico ed una richiesta ad hoc ed un esperto incaricato dalla famiglia spero che nelle prossime settimane questo ostacolo possa essere superato». Gli avvocati della famiglia Simion, Stefano Tigani e Pietro Coluccio, sono dell’idea che il “giallo” di Florina possa essere risolto poco distante da casa. Anche se flebili non mancano le speranze di ritrovarla. Florina è alta 1,65 e zoppica. I familiari invitano chiunque abbia informazioni utili a contattarli al 346.5093633.

Alessandro Abbadir

I commenti dei lettori