Primarie, in coda 230 docenti per 166 posti

Dalle sette di mattina tutti accalcati davanti all’ufficio scolastico. «Siamo precari da troppo tempo»