Ferragosto da pienone code di dieci chilometri

Traffico intenso anche in uscita per il cambio, ma senza eccessivi disagi Forze dell’ordine schierate per garantire la sicurezza anche in mare

JESOLO. Code soprattutto in uscita ieri mattina dal litorale della costa veneziana. Gli arrivi nelle principali località sono stati più distribuiti nell’arco di questi giorni che hanno preceduto il Ferragosto. Ieri, migliaia di turisti hanno lasciato le spiagge per tornare a casa lasciando il posto ai ferragostani. Code fino a 10 chilometri, in ogni caso, per Jesolo e Cavallino Treporti, ma anche Caorle e Bibione. Alberghi e appartamenti ora sono vicinissimi al sold-out, e non può che essere così nei giorni a ridosso del 15. Sarà un Ferragosto all’insegna della sicurezza. A Jesolo - che una ricerca ha piazzato al secondo posto in Italia, dopo Rimini, come città di mare più accogliente - polizia di Stato, carabinieri, guardia di finanza, capitaneria di porto, quindi polizia municipale, sono schierate con i debiti rinforzi richiesti e ottenuti. Ci sono poi i vigili del fuoco e i presidi sanitari per ogni emergenza, con l’elicottero del Suem pronto a calarsi in caso di necessità. Sarà insomma un “Ferragosto sicuro”.

Capitolo a parte per la capitaneria di porto che nella sera del 15, in occasione della tradizionale ricorrenza del Ferragosto, sarà concentrata nella sicurezza dello spettacolo pirotecnico per la prima volta sul mare. L’allestimento delle piattaforme galleggianti inizierà oggi dalle 13 fino alle 18 di lunedì, all’interno del Sile, lungo la sponda del Comune di Cavallino Treporti, in prossimità della zona in concessione alla Sile Società Cooperativa. Vista la potenziale pericolosità del materiale, la guardia costiera, coordinata dal comandante, tenente di vascello Stefano Rotolo, ha predisposto un’ordinanza specifica che prevede dalle 13 del 14 agosto fino al 15 agosto alle 18 la chiusura dello specchio acqueo compreso tra la concessione della Sile Società Cooperativa e il Porto Turistico di Jesolo, con successiva chiusura totale del Sile dalle 18 alle 19 del 15 agosto per consentire in sicurezza il trasporto tramite pontoni e galleggianti del convoglio verso la zona della manifestazione prevista alle 22. Dalle 19 fino alle 24 del giorno 15 è stabilita l’interdizione del traffico marittimo e della balneazione, e ogni altro uso del mare nel luogo di sparo identificato nello specchio acqueo antistante Piazza Brescia.

Durante le fasi di allestimento e trasporto ci sarà uno speciale dispiegamento di mezzi navali della guardia costiera, con due motovedette classe 500 e un mezzo minore con la collaborazione delle forze di polizia per garantire la sicurezza dei bagnanti e degli utenti del mare.

Giovanni Cagnassi

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

Quirinale, Bonino: "Addolorata dal metodo carbonaro per eleggere il Presidente. Inutile stare qui"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi