Operazione bici selvaggia a Mestre, rimossi 39 cicli dai marciapiedi

Una delle bici rimosse (foto cortesia comando polizia municipale di Venezia)

Via al piano del Comune per togliere le biciclette parcheggiate in modo irregolare in viale Stazione, via Trento e nella zona limitrofa alla ferrovia. Multe di 41 euro ai proprietari

MESTRE. Questa mattina a Mestre in viale Stazione, via Trento e in tutta la zona limitrofa alla ferrovia, il personale della sezione di Mestre centro della polizia municipale del Comune di Venezia ha provveduto alla rimozione forzata di tutte le biciclette in sosta che occupavano i marciapiedi, impedendone la corretta fruizione da parte dei pedoni.

Il provvedimento è stato eseguito sulla base dell'ordinanza del 23 giugno 2016 voluta dall'assessore comunale alla Viabilità, Renato Boraso, per aumentare la qualità urbana dell'area, cercando allo stesso tempo di eliminare l'immagine di degrado e disordine che troppo spesso è stata associata alla stazione ferroviaria.

Già dall'8 giugno era stata lanciata una campagna informativa sulla stampa, oltre che con annunci su ogni bicicletta per informare tutti i ciclisti.

Gli uomini della polizia municipale del Servizio coordinamento sezioni territoriali hanno rimosso, anche tranciando il lucchetto se necessario, 39 biciclette. Tre di queste sono già state riconsegnate ai legittimi proprietari, ai quali è stata contestata la violazione all'articolo 7 del Codice della strada. Contemporaneamente sono stati posizionati nell'area alcuni porta biciclette spostati da zone in cui non venivano usati.

Dopo aver pagato la sanzione amministrativa di 41 euro (ridotta del 30% se pagata entro 5 giorni dall'avvenuta notifica) i mezzi potranno essere ritirati, esibendo un documento di identità e portando la chiave del lucchetto della bicicletta, al deposito materiali Pmv di via Triestina 68/R a Favaro , previo appuntamento telefonico da concordarsi al numero 041.2722375, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12.

Video del giorno

Malore in spiaggia a Bibione, ecco l'arrivo dei soccorsi con l'elicottero

Gazpacho di anguria, datterini e fragole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi