Tir nelle aree di sosta Finisce in carcere la banda dei predoni

Derubavano i camionisti in riposo: manette a cinque baresi per cinque colpi nel 2015, con un bottino di 300 mila euro

Sorprendevano i camionisti nelle aree di sosta e li derubavano del carico del tir. La polizia stradale di Venezia, con l’Operazione Marangèd, ha fatto scattare le manette ai polsi di cinque persone che con cadenza regolare partivano da Bari per raggiungere le autostrade del Nord Italia e mettere a segno i loro colpi.

Le indagini, con il coordinamento della procura di Padova (città del primo furto) con il sostituto Sergio Dini, ha portato all’emissione di cinque ordinanze di custodia cautelare in carcere ai danni di Domenico Dachille detto Marangèd, Luigi Mangrone, Cosimo Lasecchia, Francesco Pennino e Giovanni Colasuonno. I furti avvenivano sempre allo stesso modo, ai danni di camion fermi per il riposo. Uno dei cinque praticava uno squarcio a mezza luna sul telone del camion per vedere il contenuto del rimorchio e, in caso di merce interessante, veniva avvisato il complice alla guida di un autocarro per provvedere al trasbordo della merce. Nel corso dell’indagine i poliziotti sono riusciti a individuare i mezzi usati dalla banda. Con un’auto svolgevano attività di vedetta, con un’altra di ispezione dei mezzi da depredare e con un autocarro provvedevano al trasbordo e carico della merce rubata. Cambiavano spesso mezzi, di solito presi a noleggio, e anche telefoni cellulari, per evitare intercettazioni.

I criminali, già noti per reati contro il patrimonio, erano soliti partire all’inizio della settimana dalla provincia di Bari a bordo di più mezzi per raggiungere le autostrade del Nord. Per il momento gli episodi accertati sono cinque per un bottino totale di 300 mila euro, tutti nel 2015. Il 23 marzo lungo l’A4 (Padova), il primo aprile sulla tangenziale di Mestre, il 6 maggio in provincia di Brescia lungo l’A4, l’8 maggio a Firenze lungo l’A1 e il 15 dicembre, sempre nel Veneziano, sull’A4. Le ordinanze sono state eseguite la scorsa notte: quattro in provincia di Bari e una a Roma. (f.fur.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Rugby, la meta che genera sospetti: il giocatore aspetta due minuti per schiacciare la palla

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi