Risarcimento di 10.000 euro ai militari picchiati

STRA. Si sono costituiti parte civile i due carabinieri di Stra che qualche giorno fa sono stati aggrediti dopo un normale controllo da un 40enne nigeriano. I due carabinieri chiederanno al...

STRA. Si sono costituiti parte civile i due carabinieri di Stra che qualche giorno fa sono stati aggrediti dopo un normale controllo da un 40enne nigeriano. I due carabinieri chiederanno al nigeriano un risarcimento di 5.000 euro ciascuno per quello che è successo.

Ma ecco i fatti. L’uomo, il quarantenne nigeriano, dopo aver rifiutato di dare le proprie generalità, è andato su tutte le furie colpendo i due carabinieri a calci e pugni e facendoli finire al pronto soccorso. Per arrestarlo sono intervenuti altri carabinieri di Stra e quelli di Chioggia. Il nigeriano, dopo essere stato arrestato, ha avuto dall’autorità giudiziaria la convalida dell’arresto e l’obbligo di firma in caserma a Stra fino all’8 di luglio quando cioè si terrà il processo.

Ora dovrà rispondere di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, rifiuto di indicazioni sulla propria identità e mancata esibizione del permesso di soggiorno. L’uomo è una persona già nota alle forze dell’ordine.

È stato invece scarcerato il 18 enne di Dolo che, in preda ai fumi dell’alcol, ha scagliato addosso ai carabinieri una bottiglia di vino colpendoli al volto poi con spintoni e pugni. I carabinieri di Dolo erano intervenuti dopo che erano stati chiamati da dei vicini di casa che denunciavano maltrattamenti nei confronti dei genitori. In questo caso a favore della scarcerazione ha giocato il fatto che il ragazzo fosse incensurato. (a.ab.)

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi