Il bastone per ciechi ora ha il gps

L’idea delle studentesse del Sarpi premiata al Vega assieme al baratto digitale

Centinaia di ragazzi, alcuni dalle scuole superiori, altri già con il libretto universitario in tasca e altri, ancora, semplicemente pieni di idee; tutti pronti a mettersi in gioco e, soprattutto, forti di una visione fresca e nuova sul mondo, la loro arma più affilata per farsi strada fino ad aggiudicarsi un futuro: ieri, dalla mattina al tardo pomeriggio, negli spazi del parco scientifico Vega di Porto Marghera, sono stati premiati i vincitori dell'edizione 2016 del concorso "Tempi Moderni", promosso da Confindustria, che ogni anno mette l'una contro l'altra le proposte imprenditoriali dei giovanissimi e che, per la prima volta, apre anche agli studenti degli atenei e ai cosiddetti "neet" (sigla inglese che indica i giovani non impegnati con lavoro o formazione); altra novità di quest'anno è stata la piattaforma "Digital hubs", che ospiterà non solo il lavoro dei concorrenti ma anche le imprese e gli investitori interessati, che avranno così modo di dialogare tra loro.

Cinquantuno, in tutto, i progetti presentati, ma ad aggiudicarsi il premio solo uno per categoria: tra i ragazzi delle scuole ha trionfato "il bastone amico", idea di Alessia Amadio, Simona Cautiello, Daniela Cotofana, Letizia Di Bello, Martina Russo e Francesca Zane dell'Itc Paolo Sarpi, e che prova a ripensare l'utilizzo della classica canna bianca da orientamento per non vedenti, permettendo grazie alla geolocalizzazione via smartphone di sapere sempre dove ci si trova; per quanto riguarda la categoria universitari, invece, il progetto premiato è stato "Barter", una piattaforma digitale per il baratto, una app per telefonini e tablet che, attraverso una semplice foto, permette di mettere in vendita o all'asta qualsiasi oggetto, pagabile non in valuta reale ma in "boomerang" virtuali, poi riutilizzabili all'interno dello stesso sito; tra i "neet" ad aggiudicarsi la prima posizione è stato il progetto "Agriwhere", una app rivolta al settore agricolo che permetterà di aggregare tutti i listini delle borse merci d'Italia in un'unica soluzione, ordinati per piazza. Infine, per la categoria collaterale dedicata alle aziende della Toscana, il trofeo è andato a "My Snooper", metodo di monitoraggio e archiviazione di contenuti web.

Giacomo Costa

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi