Da settembre tremila adesioni all’anagrafe dei donatori

Una domenica dedicata ai trapiantati, ma soprattutto ai familiari dei donatori, che con la loro scelta hanno regalato preziosi anni di vita a chi ne aveva più bisogno: ieri, al centro Cardinal Urbani...

Una domenica dedicata ai trapiantati, ma soprattutto ai familiari dei donatori, che con la loro scelta hanno regalato preziosi anni di vita a chi ne aveva più bisogno: ieri, al centro Cardinal Urbani di Zelarino, si è celebrata la “Giornata nazionale del dono”, appuntamento organizzato dall’Aido (Associazione italiana donatori di organi, tessuti e cellule). Sul palco si sono alternati gli interventi di Francesco Lorenzon, presidente provinciale di Aido, di Maura Veronesi, responsabile del coordinamento trapianti dell’Asl 12, oltre che dei rappresentanti delle istituzioni e delle associazioni.

La mattinata è stata l’occasione per consegnare un riconoscimento ai parenti dei volontari che hanno dedicato tanti anni all’Aido e per fare il punto sulla donazione in ambito provinciale e regionale. In primo piano soprattutto il recentissimo progetto Anagrafe, avviato in diversi Comuni del Veneziano per permettere a chiunque di iscriversi al registro donatori al momento del rinnovo della carta d’identità, un’idea che ha riscosso immediato successo, con tremila firmatari da settembre e un tasso di adesione che sfiora l’80 per cento, ma la strada è ancora lunga: in Veneto sono quasi novemila i pazienti in attesa di trapianto.(gi.co.)

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Strage di ragazzi a Godega: il luogo dell'incidente in cui sono morti i quattro giovani

Focaccia con filetti di tonno, cipolla rossa e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi