In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Suicidio sui binari della Padova-Milano, tutti i treni per Venezia in ritardo

Corse annullate, altre senza un orario preciso. E' il terzo suicidio sui binari in dieci giorni

1 minuto di lettura
Molti disagi nel pomeriggio di martedì per i passeggeri dei treni 

PADOVA. Numerosi treni, in particolare le Frecce Rosse e le Frecce Bianche che circolano sulla linea Milano-Verona- Padova-Venezia, hanno viaggiato tutto il pomeriggio di martedì con pesanti ritardi a causa di un suicidio (il terzo in dieci giorni) avvenuto alle 14.30 nei pressi della stazione di Brescia Centrale.
La vittima è un giovane 25enne di Rezzato.
Alle 18.10, sul tabellone centrale che si trova all'interno della stazione, la situazione era la seguente. Freccia Rossa delle 17.09 per Venezia annunciata con 60 minuti di ritardo. La Freccia Bianca, in arrivo da Milano per Venezia, delle 17.14,  con un'ora di mezza di ritardo. 50 minuti anche per la Freccia Bianca delle 18.14.
Pesanti disagi anche i pendolari veneti a causa dello scontato effetto domino sui treni regionali.
"Per tornare a casa, ad Este, avrei dovuto prendere il regionale delle per Bologna intorno alle 15.30 e cambiare a Monselice." racconta Teresa Moro, dipendente Inps " Invece ho atteso invano il mio treno, annunciato con ritardi sempre più pesanti. Quindi ho deciso di salire sull'Intercity diretto a Bologna/Roma Termini. Per fortuna il controllore non mi ha chiesto il supplemento. Che fatica, in questi giorni, viaggiare anche sui treni che vanno verso Rovigo, Ferrara e Bologna. Ogni giorno c'è una storia da raccontare. Giovedì scorso sono arrivata a casa alle 19 perchè il treno per Este/Legnago a Monselice non ha atteso la coincidenza. Eppure, come abbonamento annuale, pago 600 euro." 

I commenti dei lettori