In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Villa Erizzo chiuderà per installare i tornelli

Porte sbarrate dal 4 al 6 aprile per allestire il sistema di controllo degli accessi Riapertura il 7 aprile con le nuove tessere. E a settembre la biblioteca si allarga

di Mitia Chiarin
2 minuti di lettura

La biblioteca civica di villa Erizzo rimarrà chiusa al pubblico per tre giorni, dopo Pasqua, per la posa dei portelli, i tornelli di sicurezza che consentiranno di vigilare sugli accessi alla villa di via Carducci, trasformata in biblioteca dopo un restauro finanziato dal Comune di Venezia. Le date della chiusura sono già annunciate. Porte chiuse e utenti a casa il 4,5 e 6 aprile per consentire l'accesso ai soli iscritti alla biblioteca evitando così l'ingresso di persone che utilizzano le sale per mangiare o passare il tempo sui tavoli di consultazione, in mezzo a studenti e altri utenti, oppure che usano i bagni della struttura per lavarsi perché vivono sulla strada. I portelli si azioneranno passando la tessera di iscrizione al sistema bibliotecario, una tessera personale ed identificativa. Un modo, questo per controllare gli accessi ed evitare l'ingresso di senza fissa dimora e sbandati. Il progetto ha ottenuto anche il via libera della Soprintendenza che ha chiesto però una attenzione particolare nel montaggio per evitare problemi alla pavimentazione della villa settecentesca, acquisita dal Comune e trasformata in biblioteca dopo un restauro. I lavori valgono circa 40 mila euro e sono stati affidati alla ditta Esa Service srl che poserà tre portelli nelle tre giornate di inizio aprile. La biblioteca riaprirà dal 7 aprile con la novità dell’accesso con la tessera.

Un cartello, pubblicizzato in un tweet anche dal sindaco Brugnaro, spiega infatti che «l’ingresso in biblioteca sarà consentito solo con il riconoscimento della tessera della Rete Biblioteche Venezia o delle diverse tessere di biblioteche aderenti al Polo regionale del Veneto». Per farsi riconoscere ed entrare e uscire dalla villa, occorrerà passare la tessera ai portelli sia in entrata che in uscita. Nel parcheggio sul retro continua la sistemazione del Brolo, ampliamento della biblioteca, dove troverà sede la biblioteca dei ragazzi.

Entro l'estate 2015 sarà aperta la nuova sala per i ragazzi nell'edificio attiguo alla via, ha garantito nei mesi scorsi l’assessore Simone Venturini che segue la partita dell’ampliamento di villa Erizzo con la collega, responsabile dei Lavori pubblici, Francesca Zaccariotto. L’obiettivo della giunta Brugnaro, che porta a compimento i lavori decisi dall’ex giunta di centrosinistra, è quello di garantire l’apertura del Brolo in vista del prossimo anno scolastico con una sezione per ragazzi che sarà aperto anche alle iniziative e alle famiglie il sabato e domenica mattina. Per ampliare i servizi al pubblico di villa Erizzo si è dovuto anche reperire con una gara nuovo personale, in sostituzione della quindicina di bibliotecari rimasti senza contratto durante la gestione commissariale. Personale che dovrà garantire l'apertura della biblioteca anche il sabato e la domenica e nei giorni feriali fino quasi alle 23. Per fare di villa Erizzo uno spazio culturale vivo.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori