Ippovia Punta Passo Iniziano i lavori per completarla

CAMPALTO. Al via in questi giorni i lavori di realizzazione della ciclo ippovia Punta Passo. Si tratta di un intervento che dovrebbe finalmente contribuire ad allargare il circuito dei percorsi...

CAMPALTO. Al via in questi giorni i lavori di realizzazione della ciclo ippovia Punta Passo. Si tratta di un intervento che dovrebbe finalmente contribuire ad allargare il circuito dei percorsi cicloturistici e naturalistici lungo la gronda lagunare. In questo caso completare la ciclovia delle barene, che da San Giuliano arriva a Punta Passo e da qui allungarsi poi fino al Bosco di Campalto, nella speranza di poter presto raggiungere anche Tessera.

Ad esprimere soddisfazione Ezio Ordigoni, ex presidente della Municipalità e attuale coordinatore dell’Udc di Venezia e Terraferma. «L’opera non è frutto di improvvisazione, ma piuttosto di un laborioso e talvolta sofferto impegno di tante persone che con caparbietà hanno saputo convergere su un comune obiettivo tanto importante per la cittadinanza. Il percorso naturalistico chiuderà l’anello di collegamento tra forti, parchi e barene riqualificando l’area di Punta Passo-Campalto mediante la fruizione pubblica delle rive, la riconquista della vista su Venezia e possibilmente con punti attrezzati per il relax». «La Fiab Mestre apprende con somma soddisfazione l'inizio del lavori dell’ippovia Passo Campalto-Forte Bazzera», commenta il presidente Biagio D’Urso, «dopo un iter burocratico infinito iniziato nel lontano 2010. Questo è il secondo tratto della ciclovia delle barene, speriamo che non sia l’ultimo ma la continuazione del tracciato che arrivi fino al Museo di Altino». (m.a.)

Video del giorno

Schiavi di Booking? Federalberghi Veneto e il difficile rapporto con le agenzie online

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi