Pronta l'identità digitale. Venezia prima in Italia

I residenti nel Comune possono chiedere da martedì 15 il proprio codice per il Sistema pubblico dell'identità digitale (Spid). Potranno avere servizi della pubblica amministrazione via internet, saltando le code

VENEZIA. Da oggi i cittadini del Comune di Venezia, primo in Itala, possono ottenere gratuitamente le prime identità del "Sistema pubblico dell'identità digitale" (Spid), con cui si può accedere a servizi offerti dalla pubblica amministrazione e, in futuro, da privati con un solo sistema di credenziali.
Tutti i cittadini maggiorenni e tutte le imprese possono chiedere a uno dei tre gestori già accreditati presso l'Agid (Agenzia per l'Italia digitale) di ottenere il proprio "Pin" unico.
L'identità digitale - sottolinea una nota del Comune - è gratuita e si può ottenere online tramite la procedura presente sul sito dei tre gestori (InfoCert, Tim e Poste Italiane). I servizi accessibili con Spid sono circa 300 e l'obiettivo di arrivare entro la fine del 2017 a coprire l'intera gamma dei servizi della Pubblica amministrazione con una unica password sicura e certificata. Da aprile a Venezia sarà possibile accedere attraverso Spid a servizi digitali come l'iscrizione agli asili nido, scuole dell'infanzia, iscrizione al servizio di trasporto scolastico, accesso gratuito alla rete Wifi cittadina. Quest’ultima, però, non funziona bene.

 

Video del giorno

Taranto, spara contro l'auto della polizia e ferisce due agenti: la raffica di colpi ripresa dalla telecamera

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi