Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

La mareggiata strappa altri 20mila metri cubi di spiaggia

Jesolo: la duna è stata raggiunta, la passeggiata distrutta in più punti, la spiaggia visibilmente ridotta

JESOLO. Nuova mareggiata, spariti altri 20 mila metri cubi di sabbia tra Jesolo ed Eraclea. Si aggiungono ai circa 50 mila già persi nei mesi scorsi. Per fine stagione invernale altre mareggiate potrebbero far precipitare la situazione. Domenica mattina il sindaco di Jesolo, Valerio Zoggia, si è recato subito lungo la spiaggia della Pineta per un sopralluogo. La duna è stata raggiunta, la passeggiata distrutta in più punti, la spiaggia visibilmente ridotta. A Eraclea la situazione è altretta ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

JESOLO. Nuova mareggiata, spariti altri 20 mila metri cubi di sabbia tra Jesolo ed Eraclea. Si aggiungono ai circa 50 mila già persi nei mesi scorsi. Per fine stagione invernale altre mareggiate potrebbero far precipitare la situazione. Domenica mattina il sindaco di Jesolo, Valerio Zoggia, si è recato subito lungo la spiaggia della Pineta per un sopralluogo. La duna è stata raggiunta, la passeggiata distrutta in più punti, la spiaggia visibilmente ridotta. A Eraclea la situazione è altrettanto grave verso la Laguna del Mort, mentre il mare ha raggiunto i gradoni in cemento. Lunedì Zoggia sarà assieme ai sindaci della costa veneziana all'hotel Savoy di Bibione per parlare di ripascimento ed emergenza erosione.

Le mareggiate a Jesolo ed Eraclea

"Le zone più colpite", spiega, "restano a Jesolo tra grattacielo Merville e Pineta. Anche con la mareggiata di sabato sera l'erosione c'è stata e consistente, mangiando altri 20 mila metri cubi, forse di più, ancora non lo sappiamo perché dovremo fare i conteggi con i tecnici. La situazione non è certo tranquilla sulle nostre spiagge. Oggi a Bibione chiederemo con forza delle rassicurazioni da parte della Regione. Per l'estate 2017 abbiamo assoluto bisogno di una soluzione strutturale non ci devono essere più rinvii. Credo che per quest'estate, con il ripascimento meccanico, non avremo problemi. Certo la Regione dovrà stanziare almeno 1 milione di euro per la nostra spiaggia".

All'hotel Savoy lunedì è atteso il ministro dell'Ambiente Galletti ad ascoltare i sindaci della costa veneziana e le associazioni di categoria sul tema del ripascimento e tutela dei litorali. Dovrebbe arrivare anche il presidente della Regione Zaia con il vice presidente Forcolin.