In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Pochi medici di base Baldin (M5S) parla all’assessore Coletto

CONA. «Il servizio sanitario non può essere evaso solo nei numeri ma deve essere aderente alle esigenze del territorio». Sul problema dei medici di base a Cona, scende in campo la consigliere...

1 minuto di lettura

CONA. «Il servizio sanitario non può essere evaso solo nei numeri ma deve essere aderente alle esigenze del territorio».

Sul problema dei medici di base a Cona, scende in campo la consigliere regionale Cinquestelle Erika Baldin. «Nel distretto Cavarzere-Cona vi sono15 medici di base ma il servizio è concentrato su Cavarzere, mentre a Cona c’è un solo ambulatorio con due medici, di cui uno di prossimo pensionamento, e di sostituti non se ne vedono. I mezzi pubblici sono quasi inesistenti, la popolazione anziana non può spostarsi per 15 chilometri, lo stesso vale per chi non ha l’auto o per chi avrebbe bisogno di una visita a domicilio. Il disagio era già stato segnalato dal sindaco di Cona che aveva scritto al direttore della Asl senza ottenere risposta, da oltre un mese. «I cittadini che pagano le tasse e hanno diritto ai servizi di base non possono essere ignorati» dice la Baldin «Ho fatto mie le loro richieste, e ho avuto un colloquio costruttivo con l’assessore regionale alla Sanità, Coletto, il quale mi ha assicurato il suo impegno nei confronti del direttore generale Domenico Mantoan e dei due direttori sanitari delle Asl 16 e 14. Terrò informati i cittadini sugli sviluppi».

Diego Degan

I commenti dei lettori