In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Ecco il nuovo proiettore il Cinema C può riaprire

Concordia. Verrà acquistato con i ventimila euro racimolati con le offerte La Fondazione Santo Stefano ne mette altri 10mila. A fine febbraio il primo film

di Rosario Padovano
1 minuto di lettura

CONCORDIA. La comunità concordiese tornerà a vedere i film al cinema C di piazza Celso Costantini. Si è conclusa positivamente la raccolta fondi organizzata dalla Fondazione Santo Stefano onlus per l'acquisto di un nuovo proiettore digitale. La collaborazione tra amministrazione comunale, Fondazione e privati, e il successo del crowdfunding (raccolta fondi online) ha permesso di racimolare ben 20mila euro. La Fondazione contribuisce con ulteriori 10 mila euro per l'acquisto dell'apparecchiatura.

Sabato 13 alle 11 verrà presentato pubblicamente il progetto per la rinascita del Cinema C. «È stato un ottimo risultato», afferma il presidente della Fondazione Santo Stefano, Antonio Bertoncello, «raggiunto grazie al contributo di tanti cittadini e anche di tante aziende del territorio che hanno visto nella riapertura del Cinema C una risorsa per la comunità. Il lavoro della Fondazione è stato corposo, ma credevamo fin dall’inizio al progetto. Non potevamo perdere l’occasione di riaprire l’unico storico cinema della zona. Questa raccolta fondi per la Fondazione è un primo passo per far comprendere quanto sia importante fare donazioni che ricadano direttamente nel proprio territorio, in progetti concreti e con modalità trasparenti di erogazione. Speriamo che vi sia, a partire da ora, un’attenzione e una volontà maggiori di contribuire alla crescita del territorio da parte dei cittadini che lo vivono». Concordia così diventerà un punto di riferimento per il territorio. «Per la nostra amministrazione riaprire il cinema era un impegno verso i cittadini», afferma il sindaco di Concordia, Claudio Odorico, «Il bando della Fondazione Santo Stefano è stata un'occasione importante per concretizzare in breve tempo l'acquisto del nuovo proiettore e, dunque, la riapertura del cinema. Senza questa sinergia non avremmo potuto dire oggi che il Cinema C riaprirà le sue porte entro la fine di febbraio. Ma il nostro impegno non si è concluso qui: l’acquisto del proiettore è solo l’inizio».

Sabato al Circolo Antiqui di Concordia (in Via Roma,140), verrà il presentato il piano per la riapertura del cinema. Non va dimenticato che la riapertura del Cinema C a Concordia è un affare non solo per la città. Infatti il cinema sarà l'unico disponibile nella zona, visto che nemmeno Caorle, Portogruaro e una spiaggia grande come Bibione ce l'hanno. Gli appassionati di cinema sono costretti a spostarsi a Fiume Veneto o Latisana. L'emigrazione dei cinefili è finita.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori