In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Il "grazie" di tutti ai super vigili del fuoco

Il distaccamento ha raggiunto la cifra di 835 interventi in un anno, alcuni dei quali particolarmente rischiosi

Giovanni Cagnassi
1 minuto di lettura

SAN DONÀ. Scambio di auguri e bilancio dell’attività dei pompieri nella sede del distaccamento alla presenza del funzionario Paolo Muneretto del comando di Venezia da quale dipende San Donà, che ha portato i saluti del comandante provinciale Loris Munaro. Un gruppo di persone davvero speciali cui tutta la città ha voluto fare arrivare il proprio "Grazie" per l'impegno e la bravura con cui riescono a proteggere le persone che si trovano in pericolo.

Sono 835 gli interventi effettuati nel 2015, 228 dei quali sono stati gli incendi. Ben 127 sono gli incidenti stradali, circa la metà dei quali ha visto i impegnati i pompieri anche nel soccorso delle persone coinvolte bloccate all’interno delle vetture. Ci sono stati anche 15 allagamenti e circa 25 interventi per alberi caduti sulle strade o nelle proprietà private.

Tra i 465 interventi vari, da ricordare quelli negli ascensori bloccati con persone all'interno, i soccorsi animali, apertura porta o aiuto a persone anziane o mamme con bambini piccoli e molti altri. Delicatissimo gli interventi per il monossido di carbonio o fughe di gas che si verificano nelle abitazioni. Dieci sono stati gli interventi in A4 e 18 in supporto a Jesolo di cui 5 a Cavallino Treporti e in altre zone della provincia di Venezia e anche Treviso. Il distaccamento è guidato dal capo reparto esperto Paolo Perissinotto che dispone di 2 capi reparto in servizio diurno e 28 unità permanenti fra vigili, capi squadra e capi reparto, divisi in 4 turni con presenza minima di 5 persone, che garantiscono il soccorso tecnico urgente nelle 24 ore su tutto il territorio di competenza.

I commenti dei lettori