In 500 a urlare "No grandi navi a San Marco"

Una folla variopinta e festante con fischietti ma anche materiale informativo contro l'ulteriore scavo del canale Vittorio Emanuele

VENEZIA. "Fuori le navi dalla laguna". Erano almeno in cinquecento ieri pomeriggio sulla riva delle Zattere a scandire questo slogan, in mezzo a uno sventolio di bandierine con la scritta "No Grandi Navi" e in un suono assordante di fischietti, al passaggio nel Bacino di San Marco della Msc Magnifica, nave da crociera di quasi 300 metri e di 93 mila tonnellate di stazza.


 In acqua, una ventina di barche con bandiere e fumogeni. Questa la ripresa della mobilitazione del Comitato No Grandi Navi e Ambiente Venezia - insieme ad altre associazioni ambientaliste - contro il passaggio delle Grandi Navi nel Bacino di San Marco e contro il progetto altermativo dello scavo del Canale Vittorio Emanuele, sostenuto dal sindaco Brugnaro.

La protesta alle Zattere "Save The Lagoon, stop big cruise"

Una folla variopinta e compatta di manifestanti, con musica dal vivo e materiale informativo della protesta distribuito nei gazebi allestiti dal Comitato No grandi Navi. Del tutto assenti i partiti con l'eccezione di Rifondazione Comunista, presente con uno striscione.

"Arrembaggio" al passaggio della Msc Magnifica

Video del giorno

Schiavi di Booking? Federalberghi Veneto e il difficile rapporto con le agenzie online

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi