I rugbisti fanno meta con la solidarietà, tutti a donare il sangue

Diciassette giocatori della Lafert San Donà venerdì 2 ottobre doneranno complessivamente 8,5 litri di sangue

SAN DONA'. Per il terzo anno consecutivo Ulss10, Rugby San Donà e Avis rinnovano la partnership con lo scopo di incentivare le donazioni di sangue. In questa occasione con una iniziativa che non ha precedenti: venerdì 2 ottobre 17 giocatori della Lafert San Donà (già risultati idonei al prelievo) doneranno complessivamente 8,5 litri di sangue che verrà utilizzato nelle unità operative ospedaliere in cui vi è la necessità di trasfusione.

i giocatori della prima squadra che milita in Eccellenza alle  9.30 giungeranno al Centro Trasfusionale ospedaliero di San Donà indossando la maglietta celebrativa “Donation day” e poi procederanno alla maxi donazione. Ad accoglierli ci saranno il direttore generale dell’Ulss10 Carlo Bramezza, il presidente del Rugby San Donà Alberto Marusso, la presidente della sezione Avis di San Donà Laura Regina Gallo, il primario del servizio trasfusionale Francesco Fiorin.


“Quella del Rugby San Donà è senza dubbio un’iniziativa encomiabile di cui l’Azienda che rappresento non può non esserne grata – dichiara il direttore Bramezza - . In un momento di crisi di donazioni come questo, portare giovani ragazzi sani e forti, oltre che essere un esempio nello sport può veramente fare la differenza per tutti i malati bisognosi di trasfusioni di sangue. È inoltre un modo per mostrare alla collettività come lo sport partecipi attivamente al sociale e condivida valori di solidarietà e generosità”.



“Sono felice di mantenere la promessa che facemmo alla dottoressa Gallo l’anno scorso - aggiunge il presidente del Rugby San Donà Alberto Marusso - ovvero proseguire ed incrementare l’iniziativa già intrapresa nella campagna “Doniamoci”. I ragazzi hanno manifestato da subito il desiderio di partecipare concretamente, diventando loro per primi donatori”.

 “Sono passati tre anni e siamo diventati sponsor di maglia della prima squadra – commenta la presidente della sezione Avis San Donà, Laura Regina Gallo - . I risultati sono stati davvero straordinari: a maggio 2014 c’è stato un incremento di donazioni del 40%. Sono contenta di continuare questo progetto con il Rugby San Donà. Abbiamo bisogno di nuovi donatori, soprattutto donne, e credo che voi possiate aiutarci. Ribadisco l’intenzione e l’impegno dell’Avis a collaborare anche con altre e nuove iniziative future”.

Video del giorno

Il supercomputer più veloce del mondo di Meta-Facebook

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi