In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Candidato sindaco nel ’98 con il Polo delle Libertà

Sempre sorridente, è stato protagonista in numerosi processi importanti Ha difeso tre volte l’ex presidente della Provincia Francesca Zaccariotto

1 minuto di lettura

SPINEA. Un avvocato simpatico, sorridente e genuino, che non nascondeva certo le suo origini provinciali. Aveva un occhio di riguarda per i giornalisti e nella sua carriera tanti processi penali, ma non disdegnava le cause civili: in più di un’occasione ha difeso gli interessi dell’allora presidente della Provincia Francesca Zaccariotto, ex sindaco di San Donà, e ha anche rappresentato l’amministrazione di quel comune in una delle cause più note, quella contro l’ex vice comandante della Polizia municipale. L’attuale assessore comunale di Venezia ai Lavori pubblici ha avuto bisogno dei suoi servigi professionali in ben tre occasioni: nel 2011 quando era da poco arrivata a Ca’ Corner e firmò la querela contro il capo gruppo del Pd in Consiglio provinciale Loredana Serafini; l’anno seguente una seconda querela, questa volta contro lo scrittore e attuale presidente della Municipalità di Marghera, Gianfranco Bettin, che aveva sostenuto avesse più sedere che testa; infine, contro un funzionario comunale che sul sito del forum “Sandonabella” aveva sostenuto che alcune operazioni urbanistiche erano state ripagate con appartamenti e altro. C’era sempre la firma dell’avvocato Ceccato in quelle tre denunce.

Ad avvicinarli, forse, il fatto che il legale era stato esponente del centrodestra, addirittura candidato sindaco nel suo paese per il Polo delle libertà nel 1998: aveva raccolto il 26 e mezzo per cento dei voti, battuto dall’ex socialista del Pd Gianni Fardin. Decine, comunque, le persone, arrestate o a piede libero, che il legale di Spinea ha difeso davanti ai giudici di Venezia, Treviso e Padova. L’ultima vicenda che lo ha fatto finire sulle pagine della cronaca giudiziaria è stata quella del ricatto sessuale al parroco del Gesù Lavoratore di Marghera, nell’ambito della quale ha difeso il più giovane degli indagati, il ragazzo arrestato. Adesso si è scelto un difensore che, come lui, ha lo studio a Spinea, Andrea Faraon, al quale lo lega evidentemente una solida conoscenza, anche perché Ceccato ha difeso e fatto assolvere in un processo il padre di Andrea, Luciano Faraon, anche lui avvocato.

Giorgio Cecchetti

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori