Profughi, il sindaco querela i manifestanti

Annone. Ada Toffolon era stata contestata all’arrivo dei migranti a Spadacenta Il comitato ha postato su Facebook il video con gli attacchi alla giunta comunale

ANNONE VENETO. Finisce con uno strascico giudiziario l’arrivo dei primi profughi ad Annone Veneto: il sindaco Ada Toffolon ha infatti annunciato querela contro alcuni cittadini presenti all’arrivo a Spadacenta mercoledì sera. «Alcuni cittadini, di Annone e non, erano giunti mercoledì sera a visionare la situazione dei nuovi arrivati», ha spiegato il sindaco Toffolon, «hanno inveito contro gli amministratori comunali presenti: la diffusione in Internet dell’episodio e i commenti che questo ha innescato, ha indotto il sindaco a sporgere querela».

Oltre al sindaco, nel video finito su Facebook si vedono il vicesindaco Andrea De Carlo e l’assessore Paola De Mori.

Mentre il comitato per i diritti dei cittadini ha annunciato una manifestazione di protesta domani sera in piazza Vittorio Veneto, il sindaco ha coinvolto le associazioni locali e spera che la convivenza forzata sia positiva. «I ragazzi sono tutti del Bangladesh e fanno parte dei ragazzi della palestra di Portogruaro», spiega il sindaco Toffolon, «sono un numero superiore a quello preventivato, 14 invece che 8/10, ma il prefetto di è impegnato a spostare i sei eccedenti non appena saranno reperiti alloggi in altri Comuni. Questi giovani, che provengono da situazioni di mancanza di democrazia e libertà, nonché di arretratezza economica endemica, cercano in Occidente migliori condizioni di vita. A Portogruaro sono stati seguiti, oltre che dalla cooperativa che li ha in gestione, da molte associazioni di volontariato, anche con corsi di lingua italiana e prestandosi per diverse attività, tra le quali la sistemazione delle aree sportive di una parrocchia, tanto che i volontari hanno costruito con loro un ottimo rapporto. La speranza è che anche da noi si instauri un clima favorevole e che passi il messaggio di solidarietà che si è visto a Portogruaro».

Il caso di Portogruaro è diventato nazionale per l’accoglienza e la solidarietà che sono scattate spontaneamente nei confronti dei migranti.

Claudia Stefani

©RIPRODUZIONE RISERVATA

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Bambino scomparso a Tambre: ecco il momento del salvataggio

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi