Brugnaro: "Elton tira fora i schei!". Ma la popstar l'ha già fatto

Dopo gli attacchi per i divieti ai libri gender il sindaco invita il baronetto della musica inglese a "passare a fatti concreti" e dare "risorse alla città" invece di parlare. Ma Elton John ha fatto due concerti gratuiti di raccolta fondi: uno per la Fenice, uno a San Marco per il Comune

VENEZIA. «Caro #EltonJohn & compari vari. La sfido a donare risorse vere per salvare #Venezia. Passiamo ai fatti, fora i schei #EltonJohn !». «Caro ricco #EltonJohn che risorsa ha mai dato a Venezia?» Così su Twitter il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, replica alla popstar inglese che l'aveva pesantemente attaccato sulla vicenda del ritiro dei libri gender nelle scuole.

Ma Elton John un suo contributo lo ha dato due volte.  Nel dicembre del 2003, quando si trattò di “riaprire” il Gran Teatro La Fenice, offrì un applauditissimo concerto per la raccolta di fondi per gli ultimi lavori per far tornare il teatro alla città dopo la distruzione. Nell'estate del 2008, poi,  suonò gratuitamente in piazza San Marco, davanti a 4500 persone,  lasciando al Comune (tolte le spese di allestimento) circa 60 mila euro.

Sir Elton John durante il suo concerto benefico per La Fenice, per cui non volle essere pagato. "Sono onorato di aver potuto aiutare la mia città"

In occasione del concerto per la Fenice ricostruita, la popstar dai cachet milionari arrivò puntualissimo a teatro - era il Natale 2003 -  si accomodò al pianoforte e suonò senza risparmiarsi per due ore ininterrottamente. Grazie a quel concerto completamente gratuito l'ente riuscì a guadagnare una barca di soldi che permisero di ripartire con l'attività. Non solo:  Elton John invitò anche i suoi amici - da Sting e Madonna -  a fare generose offerte. Alla fine della serata il baronetto, visibilmente emozionato, disse di essersi sentito “onorato” di aver potuto dare una mano a quella che considerava la sua città.Elton John e il consorte, infatti, abitano da 15 anni in una palazzina alla Giudecca, all’altezza delle Zitelle, con splendida vista su San Marco.

Dopo aver dato "buca" nel 2007 a un  concerto già previsto in piazza San Marco - quell'anno saltò tutta la tournée europea- Elton John promise che sarebbe tornato e così fu: tornò a suonare gratuitamente  nel 2008 per Venezia, in piazza San Marco, lasciando a Ca' Farsetti 60 mila euro.

Elton John firma autografi in piazza San Marco, nel concerto che ha donato alla città nel 2008

E il sindaco? Dopo aver polemizzato su concerti per lui inesistenti e ricordato di essere stato lui stesso "uno dei soci fondatori della Fenice dopo l'incendio" (con faccina di "sberleffo" a chi lo critica), Brugnaro  ha poi twittato rispondendo a un commento: "Penso di sì che abbia suonato ma Lei capisce stiamo parlando di tanti anni fa. E poi?".

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi