In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Fratellini aggrediti per mesi dal branco

Grave episodio di bullismo denunciato dall’avvocato De Falco in Consiglio comunale: «Sono finiti in ospedale»

di Alessandro Abbadir
2 minuti di lettura

CAMPONOGARA. Due fratellini di 11 e 13 anni, che frequentano una scuola media, vengono perseguitati da un branco di bulli di età compresa 14 ai 18 anni e a causa delle violenze subite durante una aggressione finiscono in ospedale.

Ora sui bulli e sulle loro azioni, indagano la Procura dei minori di Venezia e quella ordinaria. Il gravissimo fatto si è verificato a Camponogara e la violenta aggressione finale è stato solo l’epilogo di una vera e propria persecuzione durata mesi nei confronti dei due ragazzini che frequentano le medie.

La vicenda, grazie all’interessamento dell’avvocato Pascale De Falco, che è anche consigliere comunale e legale dei due ragazzini aggrediti, è stata discussa mercoledì 15 luglio nel parlamentino cittadino.

A raccontare cosa è accaduto è direttamente l’avvocato. «Nei mesi scorsi questi due fratellini», spiega De Falco, «uno anche portatore di una leggera difficoltà di apprendimento, sono stati presi di mira da un branco di bulli fra cui c’è pure un ragazzo di 18 anni . Tutto è cominciato con le solite canzonature e prese in giro. La situazione però è via via degenerata e i ragazzini non avevano più il coraggio di andare a scuola. Ogni giorno per loro era un vero supplizio. I bulli aspettavano i due fratelli l fuori dalla scuola, e ogni volta giù spintoni, offese, sberle e calci» . I due ragazzini terrorizzati hanno raccontato il fatto ai genitori che sono andati a chiedere spiegazioni ai responsabili della scuola .

«Da parte del dirigente scolastico», spiega ancora l’avvocato De Falco, «c’è stata una presa d’atto dei fatti e una promessa di poter chiarire cosa stava succedendo». La situazione però nel giro di poco tempo è precipitata. «La scorsa settimana», racconta l’avvocato De Falco, «i due ragazzini sono stati individuati dal branco in un centro sportivo della zona . I due ragazzini sono stati inseguiti e malmenati dai branco di bulli. L’11enne e il 13enne hanno subìto percosse in tutto il corpo e hanno riportato lividi e contusioni estese. A quel punto sono tornati a casa e ridotti in quelle condizioni i genitori li hanno portati in ospedale a dolo per le cure». I genitori poi sono anche andati dai carabinieri e con l’avvocato De Falco hanno sporto denuncia nei confronti del branco. «Ora per individuare questi violenti», spiega De Falco. «stanno indagando la Procura della Repubblica di Venezia per il giovane di 18 anni e quella minorile per tutti gli altri . Per alcuni ragazzini con meno di 14 anni in caso di lesioni riconosciute ai fratelli di 11 e 13 anni risponderanno penalmente e civilmente i genitori ». L’avvocato De Falco ha chiesto in veste di consigliere comunale che sia fatta chiarezza su come ha agito la scuola frequentata dalle vittime delle aggressioni.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori