Fotografo picchiato da un gruppo di venditori abusivi

Il fatto verso le 18 di sabato in piazza San Marco: il fotografo impegnato ad immortalare i turisti invitava i venditori a spostarsi. Prima sono volati insulti, poi il pestaggio

VENEZIA. Un fotografo veneziano di 42 anni è stato preso a pugni in piazza San Marco da un gruppo di venditori di grano e bastoni da selfie, probabilmente una decina di persone. Il fatto è avvenuto sabato alle 18 nella piazza affollata di turisti, davanti al museo Correr. Il fotografo era intento a scattare foto ad alcuni turisti, per poi vendere le fotografie ricordo di una vacanza speciale in centro storico, ma è stato intralciato dai venditori abusivi del Bangladesh che in questo periodo sono particolarmente presenti nell'area Marciana. L'episodio ha provocato la protesta di un gruppo di commercianti dell'area Marciana, stanchi della presenza di questi venditori abusivi che adottano comportamenti spesso aggressivi.

L'invito a spostarsi, per non rovinare l'inquadratura, è presto degenerato in un litigio. Prima uno scambio di insulti, poi i venditori sarebbero passati alle mani, aggredendo il fotografo e picchiandolo. Sul posto sono intervenute le forze dell'ordine, un poliziotto e due militari che presidiano la piazza,  che hanno rincorsi i dieci fuggitivi. Uno è stato bloccato all'altezza in Frezzeria. Portato al posto fisso di polizia a San Marco, si sta valutando la sua posizione. Il fotografo invece è stato medicato al Pronto soccorso del Civile. Ha contusioni in varie parti del corpo.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Hawaii, l'incontro inaspettato è da brividi: fotografo si imbatte in uno squalo bianco mentre nuota

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi