Le aule per i bimbi in giardini e cortili

CHIOGGIA. Scuole aperte per diventare punto di aggregazione sociale e riferimento per i quartieri. Un nuovo progetto, nato da un gruppo di genitori e sposato con entusiasmo dal consiglio di istituto,...

CHIOGGIA. Scuole aperte per diventare punto di aggregazione sociale e riferimento per i quartieri. Un nuovo progetto, nato da un gruppo di genitori e sposato con entusiasmo dal consiglio di istituto, che come prima tappa porterà all’apertura dei cortili e dei giardini delle scuole in orario pomeridiano. Con il primo esperimento, mercoledì scorso, sono stati aperti i cancelli, dalle 16.30 alle 18.30, della Gregorutti.

Il comitato “Scuolaperta” dell’istituto comprensivo Chioggia 1 si è costituito il 14 aprile, sulla scia del successo del convegno sull’uso e abuso di alcol organizzato alla scuola media Pellico.

«Ci ispiriamo all’idea di scuola pubblica», spiega il presidente del comitato, Graziano Fumisetto, «una scuola capace di offrire ai suoi studenti forti stimoli allo studio e un solido senso civico, che esalti la loro partecipazione alla vita civile. Vogliamo aiutare i genitori a conoscere la scuola dei propri figli e a contribuirne alla crescita con proposte nuove».

Tra gli obiettivi quello di aprire la scuola oltre i normali orari della didattica: il pomeriggio, il sabato e nei periodi di vacanza e di avvicinarla al territorio diventando un punto di aggregazione sociale. Idee che hanno subito trovato parere favorevole negli organi istituzionali della scuola e entusiasmo nella dirigente Giuseppina Papa. «La scuola aperta», precisa Fumisetto, «è anche un esempio di cittadinanza attiva dove i giovani vengono educati alla cura dei beni comuni e dalla scuola escono per prendersi cura dell’intero quartiere».

La prima iniziativa è quella del “Cortile aperto”, inaugurata alla Gregorutti con un notevole successo. In centro storico mancano spazi verdi e aree pubbliche in cui i bambini possano giocare senza pericoli. Spesso le mamme sono costrette a ritrovarsi davanti il municipio e far giocare i bambini sulla rampa del palazzo. Il cortile della Gregorutti sarà accessibile a tutti i bambini, accompagnati dai genitori, anche il 20 maggio e il 3 giugno, dalle 16.30 alle 18.30, ma l’obiettivo è di estendere l’iniziativa ad altre scuole del centro, in particolare alla elementare Marchetti.

Il progetto “Cortile aperto” aderisce alla prima giornata contro il maltrattamento all’infanzia e all’adolescenza (www.unwelfareperiminori.org).

Elisabetta Boscolo Anzoletti

Video del giorno

La top model Gisele Bündchen salva una tartaruga marina intrappolata in una rete e la libera in mare

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi