In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Da lunedì in funzione i T- red ai semafori

JESOLO. Arrivano i “T-XRoad”: dalla mezzanotte del 27 aprile a Jesolo saranno attivi su tre incroci altrettanti dispositivi per controllare i passaggi con il rosso. L’assessore alla sicurezza Luigi...

1 minuto di lettura

JESOLO. Arrivano i “T-XRoad”: dalla mezzanotte del 27 aprile a Jesolo saranno attivi su tre incroci altrettanti dispositivi per controllare i passaggi con il rosso. L’assessore alla sicurezza Luigi Rizzo parla di «tappa di un percorso studiato per creare sempre maggior sicurezza nelle strade».

I tre semafori, individuati dalla polizia locale, controlleranno i veicoli provenienti da via Roma Sinistra incrocio con via Battisti e via Colombo, quelli provenienti da via Roma Destra incrocio con via Cà Gamba e infine le auto provenienti da via Cà Gamba incrocio con via Roma Destra. Il tempo della luce gialla degli impianti semaforizzati è regolata a 4 secondi come chiesto dal Ministero dei Trasporti invece dei tre previsti dal Codice. L’infrazione verrà rilevata e verbalizzata al passaggio del veicolo, oltre la linea d’arresto, con sola luce rossa. In prossimità dei semafori è stata resa visibile una segnaletica verticale di preavviso. Nei prossimi giorni, per avvisare anche gli ospiti che giungono a Jesolo, verrà fatto scorrere un avviso sui pannelli a messaggio variabile gestiti da Jtaca per diffondere la comunicazione dell’attivazione della rilevazione elettronica.   «L’installazione di queste tre apparecchiature è la tappa di un percorso che stiamo facendo per creare un presupposto di sicurezza», spiega l’assessore alla sicurezza, Luigi Rizzo, «abbiamo cercato di non essere così rigidi come ce lo consentirebbe il codice concedendo un secondo in più per il passaggio dal giallo al rosso del semaforo, da 3 a 4 secondi. Abbiamo anche pensato prima alle persone che ad altri criteri. Cercheremo di informare nel miglior modo possibile i cittadini e gli ospiti grazie anche ai messaggi variabili dei pannelli di Jtaca certi di aver comunque operato una scelta giusta a tutela, come detto, prima di tutto della sicurezza». (g.ca.)

I commenti dei lettori