Richiesta dei grillini «Il Consiglio chiuda con Equitalia»

Il Movimento 5 Stelle di Scorzè chiederà al Consiglio d’interrompere il rapporto con Equitalia. L’azienda ha il compito di riscossione dei tributi. Lo farà con un ordine del giorno nella prossima...

Il Movimento 5 Stelle di Scorzè chiederà al Consiglio d’interrompere il rapporto con Equitalia. L’azienda ha il compito di riscossione dei tributi. Lo farà con un ordine del giorno nella prossima seduta e l’iniziativa nasce perché, a detta di Flavio Berton e Antonio Petenà, non tiene conto delle condizioni soggettive in cui si trova il contribuente.

«Si potrebbero usare altri risorse», spiegano i due consiglieri di minoranza, «interne al Comune. Diciamo sì a riscuotere il credito, ma rinunciare a confiscare o mettere dei vincoli di qualsiasi natura sulla prima casa, considerandolo bene primario, indispensabile e, quindi, inviolabile e intoccabile da chiunque. Lo stesso vale per le aziende del territorio, perché si deve salvaguardare l’attività d’impresa».

Per il M5S, il Comune dovrebbe agire perché si metta davanti la logica sociale e solidale a quella del profitto. «Così sinora ha fatto Equitalia», continuano Berton e Pettenà, «e intervenire, con la massima trasparenza nelle richieste di pagamento e cancellare le cartelle basate su crediti già pagati, prescritti, annullati o inesistenti ma anche quelle con importi esigui, che non giustificano delle azioni di recupero». (a.rag.)

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Tonga, le prime immagini da terra dopo la devastazione del vulcano

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi