Svegliata dai ladri in casa. Bambina di 11 anni mette in fuga i banditi

Paura nel rione di San Nicolò per i colpi sempre più spregiudicati. Lei ha urlato e i ladri sono fuggiti

PORTOGRUARO.  Entrano in casa per rubare e svegliano una bambina di 11 anni, terrorizzata per la presenza dei ladri in casa. Bande sempre più violente in azione a Portogruaro. E ancora nel mirino dei malviventi il rione di San Nicolò, ormai alle prese con una vera e propria emergenza. Secondo alcuni residenti del luogo è salito ormai a 30 il numero di furti o tentati furti nel rione da un mese a questa parte. In pratica la media è di un furto al giorno. Solo che questa volta i banditi hanno cambiato tecnica. E' possibile dunque che sia avvenuta una simbolica “staffetta” tra bande di banditi, attirati dalla posizione strategica e molto isolata delle belle villette a schiera del quartiere.
La notte tra martedì e mercoledì l’ennesimo colpo nel quatiere solo che questa volta ai ladri è andata male. Per ramazzare ogni cosa i ladri sono entrati anche nella stanza dove dormiva l’undicenne che so è svagliata di soprassalto e, terrorizzata dalla presenza dei ladri, si è messa a gridare e a piangere. La madre, che dormiva in una stanza attigua, si è subito svagliata ed è corsa nella cameretta della piccola. Ma i ladri erano già fuggiti portandosi via poca roba ma provocando un forte shoc alla bambina. L’undicenne non ha chiuso occhio per tutta la notte e si è addormentata solo con la presenza dei genitori. I furti avvenuti nella notte tra martedì e mercoledì sono stati in tutto due. I banditi hanno adoperato, forse con un piccolo trapano, il classico forellino sulla finestra, e quindi da qui sono entrati nell'abitazione.
La medesima tecnica è stata adoperata anche in una casa attigua ma anche qui i ladri sono stati scoperti e sono subito fuggiti con un bottino di poche centinaia di euro.

L’ondata di furti a San Nicolò stanno allarmando molto tutte le forze dell'ordine. Sugli ultimi casi stanno indagando i carabinieri della compagnia di Portogruaro. Qualche settimana fa un giovane del posto, Matteo Vit, tornando a casa dopo aver trascorso la serata in una località del pordenonese, si è accorto della presenza dei ladri e ha sparato quattro colpi di pistola in aria. Era una scacciacani. La notte tra lunedì e martedì si era verificato un altro tentativo di furto , non andato a buon fine, nella strada principale di San Nicolò, via Colombo.
 

Video del giorno

Addio Tuono Pettinato, sui social il ricordo di colleghi e fan: "Eri uno dei buoni"

Gelato vegan al latte di cocco e ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi