In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Case, continua la discesa dei prezzi

Venezia sesta in Italia ma comprare costa meno: - 1,4% nel capoluogo, - 4% in provincia. Affitti: calo tra il 5 e il 7%

di Mitia Chiarin
2 minuti di lettura

Prezzo del mattone, Venezia resta ai piani alti della classifica nazionale delle città più costose (al sesto posto dopo Bolzano, Firenze, Roma, Milano, Napoli, con una media 2.820 euro a metro quadro). Ma la crisi dell’edilizia continua a colpire anche Venezia con compravendite decisamente al ribasso.

Una linea che precipita in picchiata, questo il senso del grafico dell’osservatorio di Immobiliare.it sull’andamento dei prezzi delle case in Italia e nelle province. Gennaio 2015 rispetto allo stesso mese dello scorso anno segna un calo di quasi del 6 per cento nei prezzi medi al metro quadro. Questo il dato nazionale.

Comune di Venezia. Nel Comune di Venezia nel mese di gennaio 2015 per gli immobili residenziali in vendita sono stati richiesti, in media, 2.820 euro per metro quadro contro i 2.863 del gennaio 2014 (calo dell’1,47 per cento). Ben più consistente il divario con gennaio 2013 quando in città la media di vendita di immobile era di poco sopra i 3.500 euro a metro quadro. Solo per gli open space-loft il nuovo anno ha portato un aumento dei prezzi: dai 2.854 euro di aprile 2013 ai 3.450 euro di gennaio 2015. Per tutte le altre tipologie i prezzi sono in calo: oggi si spendono 2.910 euro al metro quadro per un appartamento, poco più di 4 mila per un attico (due anni fa se ne spendevano più di 5 mila), 1.914 euro al metro caso per una casa indipendente, 1.500 euro per un rustico/casale.

Per gli affitti, nel Comune di Venezia l’osservatorio stima una richiesta di 9,73 euro al metro quadro di media, con una diminuzione del 7,86 per cento rispetto a gennaio 2014. Negli ultimi due anni il valore più alto del prezzo degli affitti è stato di 11,64 euro al metro quadro, chiesto nel marzo 2013. Il mese con il valore più basso è stato invece ottobre 2014 quando si è arrivato, di media, a chiedere 9,40 euro a metro quadro.

Provincia di Venezia. In Provincia di Venezia si spendono in media 2.301 euro a metro quadro, con un calo rispetto all’anno prima del 3,73% (2.391 euro a metro quadro). Negli ultimi due anni il punto massimo di valore delle compravendite si era toccato a febbraio 2013 con 2.710 euro a metro quadro. Anche in provincia di Venezia l’unica categoria di immobili che in questo inizio 2015 vede un aumento dei prezzi, rispetto a due anni fa, è quello dei loft/open space passati dai 2.854 euro al mese per metro di aprile 2013 ai 3.450 euro al metro quadro attuali.

Per gli affitti, il calo rispetto al capoluogo, è importante: prezzi in calo del 5,51 per cento su base annuale e una richiesta a gennaio 2015 di 8,78 euro per metro quadro al mese a fronte dei 9,25 euro mensili richiesti a gennaio 2014. Il punto più alto nelle locazioni, negli ultimi due anni, era stato toccato a febbraio 2013 con 10 euro al metro quadro mensile. Il prezzo più basso è di ottobre 2014 con 8,47 euro al mese per metro quadro.

Il caso Chirignago. Il quartiere mestrino, a cui l’osservatorio di Immobiliare.it dedica uno spazio al pari di altri Comuni della provincia, presenta una situazione decisamente particolare: a gennaio 2015 per gli immobili residenziali in vendita sono stati chiesti in media 1.634 euro al metro quadro contro i 2.109 di gennaio 2014. Il calo qui è significativo: prezzi delle case in vendita in calo del 22,49 per cento. Per le locazioni, dati rovesciati: nel gennaio 2015 a Chirignago vengono chiesti in media 6,20 euro al mese per metro quadro con un aumento del 20,39 per cento rispetto all’anno precedente, quando venivano chiesti 5,15 euro a metro quadro al mese, il dato più basso degli ultimi due anni. Dal 2013 la locazione più costosa è stata rilevata a settembre 2014 (9,82 euro mensili a metro quadro).

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori