Pista ciclabile e platani al posto degli aceri

San Donà. Appaltati i lavori che interessano le vie Dante, Primavera e Rorato. Allargate le aiuole

Via Dante, Primavera e Rorato, rivoluzione in vista. Si potrà andare dal centro di Mussetta in bici sulla ciclabile, e da Mussetta all’Ippolito Nievo. Già appaltata la realizzazione di un tratto di pista ciclabile e di un percorso pedonale, paralleli, lungo il lato sinistro di viale Dante andando verso la stazione, tra l’incrocio con via San Francesco e  la rotonda Bedin, all’intersezione con le vie Garibaldi e Baron. «La nuova pista si raccorda con quella già esistente lungo via San Francesco, che conduce alla scuola Nievo», spiega l’assessore ai lavori pubblici Francesca Zottis, «e, attraverso via Garibaldi, con il sottopasso per raggiungere Mussetta».

  Un nuovo percorso, circa 300 metri di lunghezza, riguarda un progetto più ampio che comprende oltre via Dante, anche viale Primavera e via Rorato, intervenendo sui danni prodotti al fondo stradale dalle radici degli alberi. «È positivo che, accanto al percorso pedonale», commenta Lorena Marin, delegata del sindaco all’ufficio biciclette, «si realizzi una pista esclusivamente ciclabile».

L’intervento su via Dante è occasione per incrementare l’alberatura:  «Verranno sostituiti una decina di aceri ormai vetusti con un numero maggiore di platani», precisa l’assessore all’ecologia Luca Marusso, «del genere analogo a quelli piantumati in piazza Rizzo. Si è deciso di conservare i 37 alberi che si trovano su viale Primavera, e i 38 su via Rorato, poiché, in base a uno studio commissionato dall’amministrazione comunale, la loro età è tale che entro alcuni anni dovrebbero concludere il loro ciclo vitale e quindi dovrebbero essere sostituiti con essenze meno impattanti. Lo studio assume grande importanza anche rilevando come ognuno di quegli alberi pulisce l’aria di circa 60 kg di CO2 all’anno, contribuendo in maniera decisa alla qualità dell’ambiente. Per tutti questi motivi si è deciso di non abbatterli».

Lungo viale Primavera, invece, verrà quasi raddoppiata la larghezza dell’aiuola che ospita gli alberi per dare più spazio alle radici delle piante. Oltre all’allargamento dell’aiuola, sono previsti interventi a sottoservizi e caditoie per evitare ristagni d’acqua lungo la strada. In via Rorato sarà programmata la fresatura dei dossi provocati dagli alberi all’asfalto e alla messa in sicurezza della strada. I lavori inizieranno in primavera. S’interverrà prima su viale Primavera, per un tempo di tre mesi, e poi, per altri tre, su via Rorato e via Dante. Seguiranno poi i lavori anche per via Roma sotto l’argine. (g.ca.) 

Video del giorno

Jennifer Lopez e Ben Affleck, bacio a Mergellina: il saluto sul molo di napoli

Gazpacho di anguria, datterini e fragole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi