Ascom: «Timidi segnali di ripresa»

Vendite ancora in leggero calo, ma sale di due euro la spesa media

PORTOGRUARO. Non è finita la recessione per le attività commerciali, anche se si intravvedono segnali positivi di ripresa. Tra le note positive si riscontra la stima sui clienti non abituali che sfiora mediamente l'8% delle vendite complessive (4,68% settore food (dettaglio alimentare), 10,99% no food (abbigliamento, calzature e accessori; gioielleria, orologeria e oreficeria; prodotti di consumo e articoli da regalo), 7,76% pubblici esercizi (ristorante, pizzeria, bar, pasticceria), nonché la registrazione di un aumento dello scontrino medio (più 2 euro di spesa circa) rispetto a quanto rilevato lo scorso anno (14,39 euro settore food, 71,08 euro no food; 16,49 euro pubblici esercizi). Certamente si tratta di timidi segnali che vanno inquadrati in una più generale fase recessiva non ancora superata, come testimoniato dagli andamenti generali delle vendite che gli imprenditori locali del commercio e del turismo percepiscono ancora in contrazione. Per il settore food si registra un -1,79%; nel no food un – 2,22%; infine nel pubblico esercizio prevale ancora una percentuale negativa, - 2,73%. «Si tratta di percentuali abbastanza vicine al pareggio e certamente non allarmanti come quelle rilevate lo scorso anno, che in taluni casi rilevavano una contrazione dei consumi addirittura del 14%», ricorda il presidente regionale dell'Ascom, Massimo Zanon, «Va trovata, da parte degli operatori la giusta determinazione per continuare un dialogo con le nuove tipologie di acquirenti, ovvero le nuove generazioni, utilizzando in particolar modo i mezzi di informazione».

Soddisfatto anche il presidente mandamentale di Ascom, Manrico Pedrina. «Ci aspettiamo dalle istituzioni atti tangibili che siano di effettivo supporto a questo nostro impegno affinché questi deboli segnali di ripresa possano finalmente trovare una stabile concretezza». (r.p.)

Video del giorno

Il supercomputer più veloce del mondo di Meta-Facebook

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi