Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Influenza suina, i malati migliorano

Potrà tornare a casa il ragazzo dello Sri Lanka e la novantunenne è fuori pericolo

Influenza suina, sono tutti in miglioramento i tre pazienti ricoverati negli ospedali dell’Asl 12 per forme gravi di H1N1. Si comincia a ben sperare per tutti i tre ricoverati. Stabili sono le condizioni del paziente ricoverato nella Rianimazione dell’ospedale dell'Angelo e proveniente dall’ospedale di Portogruaro. È in buone condizioni, dopo le cure, la signora di 91 anni ricoverata, dopo gli accertamenti di venerdì, nel reparto di Malattie infettive dell’Angelo. Il quadro clinico della pa ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Influenza suina, sono tutti in miglioramento i tre pazienti ricoverati negli ospedali dell’Asl 12 per forme gravi di H1N1. Si comincia a ben sperare per tutti i tre ricoverati. Stabili sono le condizioni del paziente ricoverato nella Rianimazione dell’ospedale dell'Angelo e proveniente dall’ospedale di Portogruaro. È in buone condizioni, dopo le cure, la signora di 91 anni ricoverata, dopo gli accertamenti di venerdì, nel reparto di Malattie infettive dell’Angelo. Il quadro clinico della paziente risulta in miglioramento ma vista l’età avanzata, la signora viene tenuta ancora sotto controllo. Il terzo caso, accertato, all'ospedale Civile del centro storico, dove è stato ricoverato un giovane paziente, cittadino dello Sri Lanka, ricoverato in Rianimazione, e trasferito poi al reparto Malattie infettive, vedrà nei prossimi giorni la dimissione dell’ospedale. Il cittadino dello Sri Lanka, al massimo tra qualche giorno, potrà quindi tornare a casa perché le sue condizioni sono in netto miglioramento.

Quindi, al momento, per l’Asl 12 la situazione resta sotto controllo come aveva segnalato il primario Enzo Raise. «Abbiamo i farmaci e i macchinari per intervenire nei casi più gravi, in questo periodo in cui si sta raggiungendo il picco influenzale», aveva spiegato Raise al nostro giornale. E i dati sull’influenza stagionale segnalano che proprio questa settimana si tocca il picco di casi di malattia.

Il paziente arrivato da Portogruaro è stato trattato con un macchinario (l’Ecmo) che permette di pompare ossigeno direttamente nel sangue senza passare per i polmoni - debilitati dalla malattia - e con un farmaco specifico anti-virale, utilizzato per i casi più gravi, che permette di abbattere la capacità di moltiplicazione del virus già nelle prime 48 ore. L’anziana di 91 anni, invece, deve proprio alla sua età la possibilità di aver mantenuto una memoria immunitaria che le ha permesso di combattere il virus.

©RIPRODUZIONE RISERVATA