In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Proteste contro il taglio degli alberi della caserma

MALCONTENTA. “Nellaa caserma dei lagunari di Malcontenta di Mira si compirà una vera e propria strage di alberi. Il comandante ha predisposto l’abbattimento di una ventina di fusti, dopo che questa...

1 minuto di lettura

MALCONTENTA. “Nellaa caserma dei lagunari di Malcontenta di Mira si compirà una vera e propria strage di alberi. Il comandante ha predisposto l’abbattimento di una ventina di fusti, dopo che questa estate già altri alberi erano stati buttati giù per far posto ad un ampio spiazzo. Chiediamo che si fermi questa strage di piante del tutto insensata».

A lanciare l’allarme è lo storico esponente ambientalista Francesco Vendramin che ha raccolto le segnalazioni di molti militari che per motivi di opportunità non possono esporsi in prima persona a contestare la decisione del comandante, se non rischiando pesanti sanzioni disciplinari.

«Il patrimonio arboreo all’interno della caserma», dice Vendramin, «va tutelato in qualsiasi modo, per questo mi appello al ministero della Difesa affinché blocchi questa operazione. Di ampi spazzi per esercitazioni e movimenti di mezzi corazzati e anfibi ce ne sono già molti all’interno dell’area militare». Vendramin ha fatto anche un esposto sulla vicenda al Comune di Mira in cui la caserma è ospitata in via Pallada, alla Soprintendenza dei Beni Architettonici e paesaggistici e alla Forestale. (a.ab.)

I commenti dei lettori