In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

«Tutti insieme per la rambla»

Da piazza Mazzini la richiesta di aumentare la zona d’intervento. Pomiato: «Occasione per via Bafile»

di Giovanni Cagnassi
1 minuto di lettura

JESOLO. La nuova via Bafile sorgerà con i lavori per la "rambla" sul mare. È presto per parlare di tempi, ma il futuro è raggiante per questo tratto di Jesolo che necessita ormai di una vera riqualificazione, come già è stato fatto verso piazza Marconi a suo tempo. Da piazza Mazzini giunge la richiesta pressante che i lavori, da poco sbloccati per allargare lo specchio della piazza verso il mare, siano forieri di interventi urbanistici anche per il miglioramento di via Bafile e del collegamento dal tratto da largo Augustus a piazza Aurora.

Il rilancio del lido di Jesolo deve passare di qui. Il cuore pulsante della città che oggi ha una strada anonima asfaltata con la segnaletica dei parcheggi e negozi o locali che cercano di fare squadra e creare un polo commerciale integrato.

Il consigliere comunale, ed ex presidente del comitato di piazza Mazzini, Giorgio Pomiato non ha dubbi. «Questo tratto di Jesolo ha potenzialità enormi», spiega, «e i lavori per la rambla sul mare, che ha concepito l'architetto spagnolo Ferrater con la Torre Aquileia e i lavori in piazza, sono l'occasione. Dobbiamo fare in modo che un intervento di riqualificazione possa coinvolgere via Bafile, fino a piazza Aurora. Bisogna garantire un arredo urbano adeguato, realizzare una magnifica passeggiata. Magari riprendere quel progetto che prevedeva di sfruttare anche i secondi piani degli edifici per realizzare nuovi negozi e attività commerciali verso l'alto».

Il prototipo potrebbe essere il famoso negozio "da Tilde", quello dei giocattoli, già suddiviso su due piani da tanti anni. L'assessore all'urbanistica, Otello Bergamo, annuncia che i lavori della rambla, comunque su spinta dei privati investitori, prevedono anche un intervento per via Bafile e il tratto verso piazza Aurora. «Le opere pubbliche previste», spiega Bergamo, «riguardano l'arredo urbano nel tratto che va dall'area intorno all'intervento e coinvolgeranno il tratto di via Bafile tra Largo Augustus e piazza Aurora. Questo è tutto previsto dalla variante urbanistica in oggetto. I lavori interesseranno il rifacimento dei marciapiedi e dell'illuminazione pubblica. Oggi siamo solo alla variante urbanistica. I tempi precisi si sapranno quando i privati presenteranno il piano urbanistico attuativo. Da allora ci sarà il cronoprogramma con i tempi».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori