Allerta acqua alta a Venezia, riviste al rialze le previsioni: 120 centimetri

Peggioramento meteo in arrivo: la punta di marea nella mattina di mercoledì potrebbe toccare i 120 centimetri allagando così il 28% della città

VENEZIA. Il Centro Previsioni e Segnalazioni Maree del comune di Venezia ha rivisto al rialzo le sue previsioni per il picco di alta marea di domattina, arrivando a stimare una punta da 120 centimetri. Un tale livello del fenomeno dell«acqua altà comporta l’allagamento di una superficie del 28 per cento della viabilità pedonale della città, con un livello variante da pochi millimetri a una media sui 40 cm in Piazza San Marco, l’area più bassa della città.

All’origine della previsione, il passaggio di una perturbazione, nel quadro di una vasta area depressionaria centrata sulle Isole britanniche, che provocherà maltempo sull’Italia settentrionale, e sta già suscitando venti di scirocco sull’Adriatico, con intensità sui 35 km/h, con previsione per domani mattina di una intensità sui 45-55 km/h, e quindi di un sovralzo di circa 45 cm sul livello del mare.

Stato di allerta meteo. Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile del Veneto ha emesso poco fa un avviso di Stato di Attenzione e Stato di Preallarme per rischio idraulico e idrogeologico pressochè su tutto il territorio regionale, valevole dalla mezzanotte del 5 novembre alle 14 del 6 novembre. Le previsioni meteo indicano infatti l’arrivo di un’intensa perturbazione che dovrebbe insistere sulla regione almeno fino al pomeriggio di giovedì 6.

Lo stato di attenzione per rischio idraulico sulla rete principale è stato emesso per i bacini Piave Pedemontano, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone, Basso Brenta-Bacchiglione-Fratta Gorzone, Livenza-Lemene-Tagliamento. Lo Stato di Preallarme per Rischio Idrogeologico della Componente Idraulica della Rete Secondaria è stato emesso per i bacini Alto Piave, Piave Pedemontano, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone; lo Stato di Attenzione per lo stesso rischio è stato emesso per i bacini Adige-Garda-Monti Lessini e Basso Brenta-Bacchiglione-Fratta Gorzone. Lo Stato di Preallarme per Rischio Idrogeologico della Componente Geologica è stato emesso sui bacini Alto Piave, Piave Pedemontano e Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone. Lo Stato di Attenzione per lo stesso rischio è stato emesso sui bacini Adige-Garda e Monti Lessini e Basso Brenta-Bacchiglione-Fratta Gorzone.

Video del giorno

Tutto calcolato, tra il superyacht e il ponte ci sono solo 12 centimetri

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi