Soprano presa a pugni sull’autobus

La cantante veneziana Rosanna Lo Greco aggredita da una nigeriana a Cagliari, dove si trova per interpretare la “Norma”

È stata colpita senza motivo con alcuni pugni in faccia mentre era sul bus a Cagliari la cantante veneziana Rosanna Lo Greco, trentenne, in città per esibirsi, al Teatro Lirico, nella Norma di Bellini.

Il soprano che dopo il matrimonio vive a Padova, ha riportato una frattura nasale e potrebbe saltare il debutto. Ad aggredirla una donna nigeriana, di 39 anni, che si è giustificata con la polizia, che l'ha bloccata e denunciata: «Mi guardava male». Ora la nigeriana si trova in stato confusionale nel Reparto di Psichiatria dell'ospedale San Giovanni di Dio.

Una Pasquetta da dimenticare quella del soprano che nell'opera ha il ruolo di Clotilde. Il fatto a bordo della linea 6 dell'azienda trasporti pubblici Ctm. Il mezzo a metà mattina, di lunedì, si trovava nel largo Gennari quando l'africana ha puntato la veneziana ed in preda ad un raptus si è avvicinata e le ha dato un paio di pugni. La cantante è rimasta choccata e non sapeva più cosa fare. Alcuni passeggeri e lo stesso autista sono intervenuti bloccando la straniera fino all’arrivo di una volante della Questura. La donna, quando i poliziotti le hanno chiesto i documenti ha avuto una reazione molto violenta. Infatti si è scagliata contro di loro colpendoli con calci e pugni. Alla fine i poliziotti sono riusciti a bloccarla. Mentre la donna veniva portata in Questura per l’identificazione, l’autista prestava i primi soccorsi alla cantante, trasportata, poi, con un’ambulanza al pronto soccorso.

Negli uffici di polizia la nigeriana si è giustificata dicendo: «quella donna è entrata e mi ha guardato male». In realtà la nigeriana ha mostrato segni di disagio mentale, tanto che alla fine per lei è stato disposto un Trattamento Sanitario Obligatorio. È stata ricoverata in ospedale, dove si trova ancora adesso e ci starà ancora per alcuni altri giorni.

Per Rosanna Lo Greco i medici hanno stabilito una prognosi di trenta a giorni. Ma la soprano trentenne, a Cagliari per salire domani sul palco del Lirico per la “Norma” di Bellini, vuole cantare a tutti i costi nonostante la botta e la frattura del setto nasale. Lo ha comunicato al Soprintendente del Teatro, Mauro Meli, e ieri sera alle 19 era sul palco per la prova generale. Ci tiene troppo, ha spiegato al numero uno del Teatro ad esordire in questo ruolo a Cagliari. Secondo i medici l'incidente, comunque, non avrebbe pregiudicato la regolare respirazione, indispensabile per cantare. Nonostante il debutto di domani sera sia molto vicino all’incidente. Infatti, a volte, la forza di volontà sopperisce anche ai problemi fisici.

Lunedì sera la cantante è stata dimessa. Scossa, ma sta bene, nonostante tutto.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Crozza: "Renatino lavora 365 giorni l'anno? O si è comprato il caseificio o spot è ammissione di reato"

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi