In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

A “Gusto in scena” i piatti di Cracco, star di Masterchef

Si è esibito stamattina nelle sue creazioni ispirate al tema della rassegna “La cucina del senza”

di Vittorio Tonon
1 minuto di lettura

VENEZIA. Cucinare senza grassi e senza sale? Si può, basta «metterci la testa, studiare un poco ed ecco nascere un gran piatto». Parola di Carlo Cracco, il cuoco stellato star Tv di Masterchef, oggi protagonista alla rassegna "Gusto In Scena" a Venezia, che esalta la cosiddetta "cucina del senza", ovvero senza grassi, sale e zucchero.

Gran pienone alla Scuola Grande di San Giovanni Evangelista per vedere "il bello" di Masterchef impegnato a realizzare davanti a giornalisti, addetti ai lavori e curiosi in cerca di autografi, due piatti light senza grassi: un minestrone al brodo di parmigiano e del rognone cotto sul sale e infuso di china.

Nel primo caso, il segreto è quello di fare un'infusione di parmigiano che separa il grasso dalle proteine, nel secondo cuocere il rognone tagliato finissimo in un letto di sale tagliato in padella.

«La cucina sostenibile - afferma Cracco - aiuta a trovare e a mantenersi il cliente, non lo puoi ammazzare a colpi di grassi». La "cucina del senza", promossa dall'ideatore di "Gusto In Scena", il giornalista e gastronomo Marcello Coronini, secondo Cracco già fa capolino nell'alta ristorazione. «È normale che entri nei ristoranti stellati - dice lo chef - già si fa ogni tanto, anche se avere un menu specifico è ancora un pò difficile, bisogna studiarci, lavorarci». Chiediamo a Cracco se fa fatica a conciliare i suoi impegni di chef e di star Tv. «Assolutamente no - risponde - la celebrità è un problema solo se prende il sopravvento sul resto, ma non è questo il caso».

I commenti dei lettori