In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Caner: vignette-telepass per abbonati

Il capogruppo regionale della Lega Nord lancia una proposta: «Possibile se lo Stato sosterrà parte dei costi del Passante»

1 minuto di lettura

“L’unico problema qui è che mentre al Nord paghiamo per usare le strade che abbiamo costruito a servizio dei nostri cittadini, al Sud è tutto gratis. Non serve nemmeno un grande sforzo da parte del ministro Lupi: basterebbe che lo Stato decidesse di applicare al Nord sconti simili a quelli già in vigore lungo le tratte gratuite sul GRA di Roma, sulla Palermo-Mazara e sulla Palermo-Catania, giusto per citare qualche esempio… In fondo con quel che paga il Veneto al Paese, Roma potrebbe pure decidere di saldare una parte del costo del Passante, rendendo così possibile un sistema di sconti mirati ai residenti”.

Il capogruppo leghista Federico Caner lancia una proposta per superare l’attuale rincaro dei pedaggi lungo le tratte autostradali venete: “Se Roma si assumesse la responsabilità di parte dei costi del Passante, potremmo adottare una vignetta su modello austriaco, non con adesivo, bensì con dispositivo elettronico che i caselli automatici riconoscerebbero. Così non ci sarebbe bisogno di controlli e di code, e si potrebbe acquistare una sorta di abbonamento per il transito giornaliero, settimanale, mensile, annuale. La palla ora passa al ministro Lupi, che ha il compito di pareggiare le attuali disparità tra la gestione oculata e virtuosa delle autostrade del Nord e quella ‘allegra’ del meridione, dove non si paga ed anzi è lo Stato a ripianare i buchi delle società di gestione”.

“L’assurdo di una situazione come quella italiana – conclude Caner – è a tutti evidente: in Veneto dobbiamo pagarci il Passante, opera utile a tutto il corridoio europeo, con fondi nostri, pur lasciando a Roma 21 miliardi l’anno. Il ministro Lupi quindi deve tener conto della diversa situazione del Nord, che non può essere sempre penalizzato solo perché produce, rendendo possibile l’applicazione di sconti in primis lungo le nostre tratte”.

I commenti dei lettori