Musica e dj da coccodrilli in laguna

La trovata pubblicitaria per lanciare F30: partono mercoledì sera le serate a tema ai piedi del ponte di Calatrava

VENEZIA. I coccodrilli invadono Venezia, soprattutto al mercoledì sera. Dagli avvistamenti della foca Pryntyl ai temibili rettili il passo è breve. Ma non c'è d'aver paura, in questo caso, così come per il curioso sottomarino che qualche settimana fa è spuntato nel centro di Milano, si tratta solo di una trovata promozionale in bilico tra leggenda metropolitana, fiction e marketing virale. Questa sera all'F30, locale che ha aperto i battenti nella nuova area commerciale della stazione Santa Lucia ai piedi del ponte di Calatrava, prendono il via le serate “Crocodiles in Venice” (dalle ore 18). In vista dell'evento circola da giorni sul web un video di 3 minuti che parla di preoccupanti avvistamenti: tra i canali veneziani sono in agguato i coccodrilli. La più classica delle leggende metropolitane, legata alla presenza dei pericolosi rettili nelle fogne di New York, viene rimodulata e adattata alla regina dell'Adriatico, con evidenti citazioni dei popolari docu-thriller che hanno ormai invaso la tv. Per raccontare le inquietanti storie dei 22 turisti misteriosamente scomparsi ci si affida non alla parodia del conduttore mascherato di “Mistero” Adam Kadmon, ma alle testimonianze del fantomatico “Alberto Richardson”, dottore esperto di coccodrilli veneziani, una sorta di Mr. Crocodile Dundee lagunare, che immaginiamo facilmente più appassionato di spritz e di avventure in barchino che di etologia. La voce fuori campo mette in guardia: «Gli splendidi canali veneziani nascondono pericolosi segreti». «Chi mette i piedi in acqua è in pericolo e il governo sta zitto per non creare allarmismi» incalza Richardson. Iniziano gli avvistamenti, ombre indecifrabili sull'acqua cerchiate di rosso, gli occhi di coccodrillo che spuntano nel Canal Grande. Il finale è un crescendo iperbolico di terrore e paura. Il regista Ries Straver, geniaccio di Fabrica, fa il verso alle ricostruzioni televisive ed esagera un po' per rassicurare lo spettatore: “ok stiamo solo scherzando”. L'importante è non dimenticare che mercoledì sera a Venezia, torna la musica elettronica e saliranno in consolle gli affermati dj della nano rec con Spiller in testa.

Tartellette di frolla ai ceci con kiwi, avocado e yogurt

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi