In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Il Pdl contro il M5S «La giunta del vuoto»

MIRA. Impazza a Mira il toto-assessore dopo le dimissioni di quello grillino al Bilancio Michele Gatti, mentre le opposizioni da ieri mattina fanno volantinaggio per il centro del paese contro quella...

1 minuto di lettura

MIRA. Impazza a Mira il toto-assessore dopo le dimissioni di quello grillino al Bilancio Michele Gatti, mentre le opposizioni da ieri mattina fanno volantinaggio per il centro del paese contro quella che il Pd definisce la “Grill- band” guidata dal sindaco Alvise Maniero.

Per quanto riguarda il toto-assessore, da voci provenienti dall’interno del Movimento 5 Stelle, l’orientamento sembra prediligere la nomina di un assessore residente a Mira, visto che la maggioranza dei membri della giunta risiedono fuori Comune così pure i consiglieri comunali.

Intanto oltre al Pd va all’attacco della giunta Maniero anche il Pdl: «La nostra», dice il consigliere del Pdl Paolino D’Anna, «è una denuncia a tutto campo sul bilancio, sia per come è stato costruito, privo di alcun confronto con la cittadinanza e le minoranze, sia per le non-decisioni prese: è questa l’amministrazione 2.0, la casa di vetro, la voglia di ascolto delle istanze cittadine? Tutto svanito in una bolla di promesse populiste e slogan a tratti volgari verso gli avversari politici. Un bilancio pessimo, privo di sguardo al passato ma soprattutto privo di una visione del futuro: nessuna linea direttrice. Assenza totale di impegni per la cultura, per il sostegno alle politiche di promozione turistica, per aiutare le piccole e medie imprese a vincere la crisi e valorizzare le peculiarità del nostro territorio. Nulla, il vuoto pneumatico. Questi giovani e immaturi amministratori cinque stelle non hanno fatto nulla di quello che si doveva pur avendo una solidissima maggioranza consiliare». Intanto il Pd con un volantino firmato da tutti i consiglieri comunali sta facendo volantinaggio parlando di una «Grill band monocolore e monopolistica».(a.ab.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori