In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Gli imprenditori di Mira: «La festa a 5 Stelle ci blocca il lavoro»

Protestano i titolari delle attività economiche al Pip di Giare: chiudono la strada, dove facciamo passare i nostri Tir?

2 minuti di lettura

MIRA. La festa nazionale grillina non sembra trovar pace. Se la prima collocazione, quella al Parco del Donatore ad Oriago poi disdetta dal Comune, preoccupava i residenti, ora ad andare in fibrillazione sono le attività produttive della zona industriale di Giare. Diversi titolari di azienda ieri mattina hanno tempestato di chiamate il Comune.

Da disposizioni viarie, via Primo Maggio ad esempio resterà chiusa. Resterà chiusa al traffico veicolare anche la strada che porta alla zona industriale. Dal Pd un’accusa: i grillini stanno facendo lavorare l’intera macchina comunale per organizzare la loro festa. Ma ecco gli imprenditori. «Come farò», spiega Mario Levorato, titolare della Maretto Pesce, «a far arrivare sabato e domenica i camion di pesce se ci saranno in zona cinque-seimila persone in festa sull’area industriale? I camion arrivano a tutte le ore, mica si possono fermare. Il pesce è un materiale alimentare che va trattato con immediatezza, altrimenti deperisce. Non può restare oltre il tempo stabilito nei camion».

Stessa preoccupazione anche per la ex Navalmeccanica e Macine Keber. L’ex Navalmeccanica, ora Tecnolegno Yacht che produce nautica da diporto e yacht, ha infatti arrivi di carichi eccezionali anche nel fine settimana dal porto di Venezia. I carichi speciali poi vengono lavorati durante la settimana.

Il Comune si affretta a spiegare che per i residenti e le attività produttive il transito sarà consentito. Resta il dubbio per le attività industriali che il lavoro possa subire dei forti rallentamenti.

Ieri mattina era già visibile il tendone dove si terranno gli spettacoli davanti alla Carrozzeria Romea. Gli addetti erano al lavoro, nonostante la pioggia e la grandinata che si è abbattuta su tutta la zona ieri nel primo pomeriggio, per sistemare il grande tendone che accoglierà gli eventi della festa in programma per oggi e domani.

Va ricordato che sono stati predisposti tre grandi parcheggi scambiatori per 2000 posti auto: quello dei supermercati Lando, quello della bretella Reckitt Benckiser e anche quello della stazione ferroviaria Oriago Porta Ovest. Da qui è prevista la partenza di bus navetta diretti alla festa, che è aperta a tutti.

Per accedere all’area di via Maestri del Lavoro si potrà utilizzare a piedi anche la strada di via Argine destro Idrovia , la stradina parallela per intenderci alla bretella Mira Lanza che scorre lungo l’Idrovia. Ci sarà anche un parcheggio per biciclette all’interno dell’area della Festa.

Il Pd con i consiglieri Gabriele Bolzoni e Maurizio Barberini intanto si mobilita. «Non è possibile», dice Barberini, «che il sindaco grillino Alvise Maniero abbia messo al lavoro tutta la macchina comunale solo per far svolgere l’evento. Ho notizia di uffici che lavorano fuori orario da giorni solo per questo obiettivo». Il consigliere del Pd Gabriele Bolzoni ha fatto una richiesta ufficiale di accesso agli atti.

I commenti dei lettori